domenica 12 febbraio 2017

IWC Automatic



The earliest IWC automatic movements were developed by the technical director Albert Pellaton and introduced in 1950. They differed greatly from other designs, in that the movements of the rotor are not transmitted to a wheel train via a gear system but simply move a heart-shaped cam. In 1956, this reliable and sturdy system was adopted when the company developed a smaller movement for ladies watches. Caliber 44 allowed for the launch of the small and thin women's automatics required by the fashion of the time.

  

Functions Hours, minutes.
Size Diameter 29 mm, thickness 8 mm.
Case Stainless steel, screw-down back.
Movement Calibre 44, self-winding, diameter 17.6 mm, thickness 4.8 mm, 21 jewels, rotor winding in both directions, monometallic screw balance, flat hairpsring, shock absorber, 19,800 vibrations per hour.

The Pellaton system as seen in a 5:1 model IWC made in 2000
Il sistema Pellaton in un modellino 5:1 realizzato da IWC nel 2000


I primi movimenti automatici IWC furono sviluppati dal direttore tecnico Albert Pellaton e introdotti nel 1950. Erano profondamente diversi dagli altri progetti sul mercato, in quanto i movimenti del rotore non erano trasmessi al treno del tempo attraverso un sistema di ingranaggi, ma agivano direttamente su una camma a forma di cuore. Nel 1956, questo sistema affidabile e robusto fu adottato anche nello sviluppo di un movimento più piccolo destinato agli orologi per signora. Il Calibro 44 consentì di creare gli automatici femminili di diametro e spessore ridotti che esigeva la moda del tempo.



Funzioni Ore, minuti.
Misure Diametro 29 mm, spessore 8 mm.
Cassa Acciaio, fondo chiuso a pressione.
Movimento Calibro 44, automatico, diametro 17.6 mm, spessore 4,8 mm, 21 rubini, rotore a carica didirezionale, bilanciere monometallico a viti, spirale piana, dispositivo antiurti, 19.800 alternanze/ora.



Nessun commento:

Posta un commento