lunedì 26 luglio 2021

Vintage ads - Lip (1968)

ENGLISH
"Introducing a very fine precision watch - And it is super-waterproof!". This 1968 ad for the Aqua Roc collection by Lip claims that very few elegant watches can boast a 5ATM waterproofness. Its is signed by Lip Genève, the French company's importer for Switzerland, and includes an invitation to retailers interested in representing the brand.
Do you like vintage watch ads? Visit the page about Watch Ads, my two-volume pictorial history of communication and design in 20th Century watchmaking.
Click here to display and download a 20-page preview of Volume 1.
Please note that the vintage ads presented in this Blog are not featured in the Watch Ads books.


ITALIANO
"Ecco un bellissimo orologio di precisione - Ed è super-impermeabile!" - Questo annuncio del 1968 dedicato alla collezione Aqua Roc di Lip ricorda che pochissimi orologi eleganti possono vantare un'impermeabilità a 5 atmosfere. È firmato da Lip Genève, importatore della Casa francese per la Svizzera, e contiene un invito ai dettaglianti interessati a rappresentare la marca.
Ti piacciono le pubblicità d'epoca? Visita la pagina su Watch Ads, la mia storia illustrata in due volumi della comunicazione e del design nell'orologeria del Novecento.
Clicca qui per visualizzare e scaricare un'anteprima di 20 pagine del Volume 1.
Gli annunci pubblicitari d'epoca presentati in questo Blog non sono inseriti nei volumi Watch Ads.


 

lunedì 19 luglio 2021

Vintage library - La Suisse Horlogère (1949)

ENGLISH
(il testo italiano è in fondo alla pagina)
 
This 32-page brochure was created by the Swiss Chamber of Watchmaking - the employers’ association that also published the quarterly magazine “La Suisse Horlogère”.
 
 
The author is Pierre Huguenin, who starts by telling a brief history of watchmaking since the Middle Ages. 
The following sections deal with materials, style, waterproofness, movements, accuracy, and servicing.
 

All in all, a fine and richly illustrated example of popularization aimed at both the sales people and the general public. Its only defect being a common practice of the contemporary trade press: the brand names of the watchmakers were erased from the dials of the featured timepieces, presumably to avoid free advertising. No harm done: the modern-day collector will be more than happy to guess the missing names …
 
ITALIANO 
Questo opuscolo di 32 pagine fu realizzato dalla Camera Svizzera dell’Orologeria, l’organizzazione padronale che pubblicava anche la rivista trimestrale “La Suisse Horlogère”. L’autore è Pierre Huguenin, che comincia con una breve storia dell’artigianato orologiero dal Medio Evo. Le sezioni seguenti trattano i materiali, lo stile, l’impermeabilità, i movimenti, la precisione e la manutenzione. Nel complesso, un esempio di divulgazione riuscito, riccamente illustrato e diretto sia al personale di vendita sia al pubblico. L’unico difetto è una pratica diffusa nella stampa specializzata dell’epoca: i nomi delle marche sono stati cancellati dai quadranti degli esemplari illustrati, presumibilmente per evitare la pubblicità gratuita. Poco male: il collezionista di oggi sarà felice di provare a indovinare i nomi mancanti…
 
 

martedì 13 luglio 2021

Novità - Gruppo Ardito Watches Lince

Il nuovo sportivo della Casa di Alessandria ha dimensioni più compatte rispetto ai predecessori (diametro 42 mm) ed è adatto anche per le donne. La cassa di titanio grado 5 in tre parti presenta dieci viti a brugola – cinque sul fondo e cinque sulla lunetta – che, insieme con le guarnizioni del vetri, garantiscono un’impermeabilità superiore alle 10 atmosfere dichiarate. Il quadrante presenta un effetto degradé, lancette a gladio e indici rivestiti di Superluminova. Il movimento è il calibro automatico svizzero Sellita SW200.

 

sabato 3 luglio 2021

Only Watch 2021

Christie’s Geneva will host the ninth edition of Only Watch, the biennial charity auction whose aim is to raise funds for research into Duchenne muscular dystrophy. Since its first edition in 2005, Only Watch has raised more than 70 million Euros to support the Association Monégasque contre les Myopathies.
The 2019 edition of the event made history as the unique Grandmaster Chime offered by Patek Philippe sold for $31 Million, thus becoming the most expensive timepiece of all time. 54 brands will offer one-off luxury watches – among them, Audemars Piguet, Blancpain, Breguet, Girard-Perregaux, Hublot, Montblanc, Patek Philippe, TAG Heuer, Tudor, Ulysse Nardin, Zenith. Scroll down to take a look at three of them and click here for the full list.
In the weeks preceding the auction, the watches will be presented to the public, media, and horological enthusiasts, during a promotional tour that will start on 22 September in Monaco and end in Geneva after making stops in Dubai, Tokyo Singapore and Hong Kong. The auction will take place on 6 November, at 2pm (Geneva time), at the Four Seasons Hôtel des Bergues.
  
The Tribute to Fifty Fathoms No Rad revisits a Blancpain diving instrument from the mid-60s. The model created for Only Watch features a chapter ring, hands and a bezel time scale featuring orange-coloured Super-LumiNova®, this shade referring to the colour representing the 2021 edition of Only Watch. The dominant element on the dial is the "no radiations" logo, whose original yellow and red colours have been replaced by orange and yellow.
 
The Breguet Type XX Only Watch 2021 flyback chronograph reproduces the codes of the first generation of civilian Type XX timepieces. The bronze color of its dial is a nod to the original models with dials colored in this way. This unique 38.30 mm piece comes equipped with a Valjoux 235 movement, directly derived from the Valjoux 222 used by Breguet in the 1950s and early 1960s.
 
This unique Tudor Black Bay GMT features a case and bracelet finish that is the result of a stainless-steel ageing technique. The bridges and mainplate of the MT5652 Manufacture Calibre were coated in black before being aged by barrel tumbling. The Black Bay GMT One is a Master Chronometer. Achieving this certification required a substantial number of changes to the movement and highlights the brand's technical expertise and know-how. 
 
 

lunedì 28 giugno 2021

Pubblicità d'epoca - Ebauches SA (1946)

“Chiamateci e i pezzi arriveranno!” Ebauches SA pubblicò questo annuncio nel 1926. A vent’anni dalla sua fondazione, il gruppo che comprendeva i maggiori fabbricanti svizzeri di movimenti grezzi – Ebauches si può tradurre con “sbozzi” – godeva di una posizione dominante. Ne facevano parte, tra gli altri, AS (A. Schild), ETA, FHF (Fabrique d’Horlogerie de Fontainemelon) e Valjoux. La massima parte delle Case elvetiche utilizzava movimenti forniti da Ebauches SA. Le eccezioni erano rappresentate dalle manifatture di gamma alta. Ma alcune di queste – per esempio Jaeger-LeCoultre, Patek Philippe e Rolex – equipaggiavano i loro cronografi con calibri provenienti da Ebauches, più precisamente da Valjoux. 

Per comprendere l’importanza di questa produzione basta dare un’occhiata all’indice dei nomi di Orologi da polso 1900-1959. Un paio di mesi fa ho pubblicato una classifica delle Case citate nelle 432 pagine del mio ultimo libro, escludendo i fabbricanti dei movimenti. La “vincitrice”, con 53 apparizioni, era Jaeger-LeCoultre. Il primato si deve al fatto che la Casa di Le Sentier fabbricava e vendeva non solo orologi ma anche movimenti, in particolare a Vacheron & Constantin. Se la classifica tenesse conto del gruppo Ebauches SA e delle aziende che ne facevano parte, credo che i risultati sarebbero sorprendenti per molti appassionati. Qualche esempio: le citazioni del gruppo sono 18 (decimo posto della classifica virtuale); AS ne ha 16, ETA 9, FHF 13 e Valjoux 24 (sesto posto virtuale della graduatoria, meglio di Audemars Piguet, Cartier e Vacheron & Constantin).  

Ti piacciono le pubblicità d'epoca? Visita la pagina su Watch Ads, la mia storia illustrata in due volumi della comunicazione e del design nell'orologeria del Novecento. Guarda il video sull'opera e scarica l'anteprima di 20 pagine del Volume 1.

 

 

martedì 22 giugno 2021

Vintage warnings - Rolex (1948-1967)

ENGLISH (il testo italiano è in fondo alla pagina)
Imitations and counterfeits were major concerns for Rolex since the early 1930s, when its founder Hans Wilsdorf filed a complaint against a casemaker that infringed the Oyster patent. Rolex won that case and subsequently went to court whenever necessary in order to protect its intellectual property. Here are two examples of how the company informed the public and the players of the industry about its legal actions, and an ad ironically mentioning the multitude of "close relatives" the Submariner met up with over the years.


This “mise en garde” (warning) dating back to 1948 notifies the readers of a Swiss trade magazine about the Federal tribunal’s ruling against the “Rex” brand and logo, that were recognized as imitations. The text also reminded that Rolex would not hesitate to take to court whoever engaged in similar activities.


In 1962, Rolex and Gay Frères issued this warning against manufacturers that produced imitations of the bracelets featured in the accompanying image – from top to bottom: the Jubilee, President and Oyster. The text pointed out that these were original designs by Gay Frères exclusively supplied to Rolex.


“All of a sudden, every watch wants to resemble this one”. This 1967 ad deals with the Submariner and the growing number of more or less identical copies manufactured by unscrupulous competitors. After quoting Oscar Wilde - "imitation is the sincerest form of flattery" - Rolex listed the unique features of the real deal.
Are you a Rolex fan? Then you cannot miss reading my two books about the world’s most popular watchmaker: Rolex dalla A alla Z (Italian only, click here to learn more) and Rolex 1905-1960 (English and Italian, click here to learn more).


ITALIANO 
Per Rolex l’imitazione e il plagio sono fonti di preoccupazione fin dall’inizio degli Anni 30, quando il fondatore Hans Wilsdorf presentò una denuncia contro un fabbricante di casse che violava il brevetto Oyster. Rolex ebbe la meglio e da allora fece ricorso ai tribunali ogni volta che trovava necessario proteggere la sua proprietà intellettuale. In questa pagina appaiono due esempi di come la Casa informava il pubblico e gli addetti ai lavori sulle proprie iniziative legali, e un annuncio ironico dedicato ai molteplici “parenti stretti” che il Submariner aveva incontrato nel corso degli anni.
La “mise en garde” (diffida) del 1948 visibile in alto informava i lettori di una rivista svizzera di settore sulla sentenza del Tribunale federale che condannava il marchio e il logo “Rex”, giudicati come imitazioni. Il testo ricordava inoltre che Rolex non avrebbe esitato a portare in giudizio chiunque compisse violazioni di questo tipo.
Nel 1962, Rolex e Gay Frères pubblicarono questa diffida (foto al centro) rivolta ai fabbricanti che producevano imitazioni dei bracciali illustrati nella foto: dall’alto al basso, lo Jubilé, il President e l’Oyster. Il testo sottolineava che si trattava di modelli originali creati da Gay Frères e forniti in esclusiva a Rolex.
“Improvvisamente tutti gli orologi vogliono somigliare a questo”. Questo annuncio del 1967 (foto in basso) è dedicato al Submariner e al numero crescente di copie più o meno identiche commercializzate da concorrenti senza scrupoli. Dopo aver citato Oscar Wilde - "l’imitazione è il complimento più sincero" - Rolex elencava le caratteristiche uniche dell’originale.
Sei un appassionato di orologi Rolex? Allora non puoi perdere i miei due libri sulla Casa: Rolex dalla A alla Z (in italiano, clicca qui per saperne di più) e Rolex 1905-1960 (in inglese e italiano, clicca qui per saperne di più).