venerdì 28 luglio 2017

Antiurto per orologi: breve storia

La presentazione di ieri presso un Club di appassionati di orologi.
Yesterday's talk (in Italian) at a Club of watch lovers.

martedì 25 luglio 2017

The passing of a hero - Morte di un eroe

ENGLISH
Fred Milward sadly passed away. A Private of "A" Company, he was one of the paratroopers who took part in the assault on the Merville Gun Battery by the 9th Parachute Battalion on D-Day, and subsequently held the strategically vital position of Bois-des-Monts against the enemy's fierce attacks. His photo is taken by Neil Barber's book The Day The Devils Dropped In, and so is the following quote: "Never let it be said we were not scared. I was, and like many more of us, when we carried our boys down to bury them near the Bois-des-Monts, I wondered where my grave would be. But I was spared, and now every year, with others who made it, I go back to Normandy and honour our dead".


ITALIANO
Fred Milward non è più tra noi. Soldato semplice della Compagnia "A", fu uno dei Paracadutisti che parteciparono all'assalto sferrato dal 9. Battaglione alla Batteria di Merville il 6 giugno 1944, e in seguito difesero una posizione di vitale importanza strategica presso il Bois-des-Monts, contro i massicci attacchi del nemico. La sua foto è tratta dal libro The Day The Devils Dropped In di Neil Barber, come pure la seguente citazione: "Non si dica che non avevamo paura. Io l'avevo e, come tanti altri, quando trasportavamo i corpi dei nostri compagni per la sepoltura al Bois-de-Monts, mi chiedevo dove avrebbero sistemato la mia tomba. Ma mi sono salvato e ora, con gli altri che ce l'hanno fatta, torno in Normandia tutti gli anni per rendere omaggio ai nostri caduti".


domenica 23 luglio 2017

Vintage ad - Lip

ENGLISH
"Introducing a very fine precision watch - And it is super-waterproof!". This 1968 ad for the Aqua Roc collection by Lip claims that very few elegant watches can boast a 5ATM waterproofness. Its is signed by Lip Genève, the company's importer for Switzerland, and includes an invitation to retailers interested in representing the brand.
Do you like vintage watch ads? Visit the page about Watch Ads, my two-volume pictorial history of communication and design in 20th Century watchmaking.
Click here to display and download a 20-page preview of Volume 1.
Please note that the vintage ads presented in this Blog are not featured in the Watch Ads books.


ITALIANO
"Ecco un bellissimo orologio di precisione - Ed è super-impermeabile!" - Questo annuncio del 1968 dedicato alla collezione Aqua Roc di Lip ricorda che pochissimi orologi eleganti possono vantare un'impermeabilità a 5 atmosfere. È firmato da Lip Genève, importatore della Casa per la Svizzera, e contiene un invito ai dettaglianti interessati a rappresentare la marca.
Ti piacciono le pubblicità d'epoca? Visita la pagina su Watch Ads, la mia storia illustrata in due volumi della comunicazione e del design nell'orologeria del Novecento.
Clicca qui per visualizzare e scaricare un'anteprima di 20 pagine del Volume 1.
Gli annunci pubblicitari d'epoca presentati in questo Blog non sono inseriti nei volumi Watch Ads.


 

lunedì 17 luglio 2017

Watch is it?

COMING SOON
The competition for watch lovers
ENGLISH
Do you know vintage watches? Do you think you are an expert? My Facebook page about timepieces gives you a thrilling chance to prove it. Next October will see the start of a 15-stage competition for watch lovers that will end May 2018. No registration fee is needed. The only requirements I ask for are a passion for watches and your like for the above-mentioned page!
Read more ...


PROSSIMAMENTE
La gara per gli appassionati di orologi
ITALIANO
Conosci gli orologi d'epoca? Pensi di essere un esperto? La mia pagina Facebook sugli orologi ti offre un'occasione divertente per dimostrarlo. In ottobre partirà un campionato in 15 tappe per gli appassionati di orologi che si concluderà nel maggio del 2018. Non è prevista alcuna quota d'iscrizione. Ti chedo solo la passione per i segnatempo e un like per la pagina di cui sopra.
Continua a leggere...

sabato 15 luglio 2017

Attualità - Se non costa niente non vale niente

"Ricordi: se non costa niente non vale niente". Il dibattito sui biglietti d'ingresso per visitare Venezia mi ricorda il monito che ho ricevuto qualche anno fa. Si discuteva del mio intervento in occasione delle "Giornate della Metropoli Orologiera" a La Chaux-de-Fonds. La manifestazione aveva lo scopo di diffondere la cultura dell'orologeria nel cuore dell'industria stessa e, naturalmente, di attirare turisti. Avevo proposto agli organizzatori una conferenza sulla storia dell'orologio da polso. Senza chiedere compensi perché valutavo che l'iniziativa sarebbe stata una promozione efficace per la mia attività editoriale. L'offerta fu accettata, ma ci fu un piccolo problema quando ci trovammo intorno a un tavolo per definire i dettagli. La responsabile commerciale della manifestazione, dirigente di una Casa d'orologeria prima di creare la propria agenzia di marketing, proponeva di far pagare un biglietto a chi voleva assistere. Io ero contrario perché mi sembrava che un contributo gratuito sarebbe stato più in carattere con gli intenti divulgativi dell'evento. Fu nel corso della conversazione che la signora pronunciò la frase con cui ho aperto il post. La spuntai io, ma quando vidi la sala piena a metà mi chiesi chi aveva ragione. La mia interlocutrice non aveva dubbi: "Se avessimo fatto pagare, non ci sarebbe stato un posto libero", commentò. Perché? Semplice, in base alla sua esperienza: se si paga per qualcosa, significa che questo qualcosa ha un valore. Nessuno dà niente per niente.


Che c'entra con Venezia? La città non ha bisogno di far pagare per dimostrare che vale qualcosa. Però credo che un biglietto d'ingresso avrebbe un valore simbolico, oltre a quello economico. Se fossero costretti a pagare e a prenotare con largo anticipo, magari modificando i piani delle vacanze per trovare un giorno libero, i turisti avrebbero la sensazione di assicurarsi un privilegio raro: visitare la città più bella del mondo nelle condizioni migliori, insieme a viaggiatori altrettanto motivati e consapevoli del valore di ciò che vedono. Il contrario delle orde che imbrattano e soffocano la città adesso: un panino, un selfie sul Canal Grande e via, esperienza usa e getta senza valore né ricordi. A chi osserva che la quota d'ingresso sarebbe penalizzante per chi non può permettersela, obietterei che il 90% dei turisti attuali, con ogni probabilità, pagano senza fiatare quando gli chiedono 50 euro per quattro ore in discoteca o in un parco acquatico. Ma l'obiezione più importante rimane la stessa: se non costa niente non vale niente…

Vuoi leggere altri commenti su temi d'attualità? Vai a questa pagina.

sabato 8 luglio 2017

Vintage Ad - Patek Philippe

ENGLISH
"125 years of excellence": this 1964 ad features a lady's and two men's timepieces, among which the first Patek Philippe Automatic with date (ref. 3445, 1961). The names and addresses of two Parisian agents of the brand are also featured.
Interested in vintage watch ads? Please visit the page about Watch Ads, my two-volume pictorial history of communication and design in 20th Century watchmaking.
Click here to display and download a 20-page preview del Volume 1 and here for the preview of Volume 2.
Please note that the vintage ads presented in this Blog are not featured in the Watch Ads books.


ITALIANO
"125 anni d'eccellenza" - Questo annuncio del 1964 presenta un orologio per signora e due per uomo, tra i quali il primo Patek Philippe automatico con datario (ref. 3445, 1961). Sulla pagina appaiono anche i nomi e gli indirizzi di due concessionari parigini della marca.
Ti piacciono le pubblicità d'epoca? Visita la pagina su Watch Ads, la mia storia illustrata in due volumi della comunicazione e del design nell'orologeria del Novecento. 
Clicca qui per visualizzare e scaricare un'anteprima di 20 pagine del Volume 1 e qui per il Volume 2.
Gli annunci pubblicitari d'epoca presentati in questo Blog non sono inseriti nei volumi Watch Ads.


sabato 1 luglio 2017

AP Royal Oak Jubilee



ENGLISH
The "Jumbo" Royal Oak had been missing from the Audemars Piguet catalog for a few years when the brand relaunched it in a limited series meant to celebrate the 20th anniversary of the watch. Made in steel (with anthracite or salmon dial) and in gold (with anthracite or champagne dial), the 1,000 pieces hit the market in 1992. Their common features were the transparent case back and the 21Kt gold skeleton rotor, whose shape paid tribute to the octagonal bezel. At the time, the retail price in Italian currency amounted to 11,550,000 Lire for the steel version, that is nearly four times more than a Rolex Submariner (3,100,000 Lire). The prices were closer when it came to the gold versions - 27,500,000 Lire for the Royal Oak Jubilee and 20,100,000 Lire for the Submariner. The reason for that is the cost of manufacturing the complex Royal Oak bracelet, steel being far harder to work than gold.     
Functions Hours, minutes, date.
Size Diameter 39 mm, thickness 8 mm.
Case Stainless steel, octagonal bezel set with 8 hexagonal nuts embanked in 8 screws on the case back.
Movement Caliber 2121, self-winding, diameter 28 mm, thickness 3.05 mm, 36 jewels, central rotor winding in both directions, monometallic Gyromax balance, flat hairspring, Kif shock absorber, adjusted to heat cold isochronism and five positions, 19,800 vibrations per hour.


ITALIANO
Il Royal Oak di taglia "Jumbo" era assente dal catalogo Audemars Piguet da alcuni anni, quando la Casa lo rilanciò con una serie limitata celebrativa dei 20 anni dalla creazione del modello. Proposti in acciaio (con quadrante antracite o salmone) e in oro (con quadrante antracite o champagne), i 1.000 esemplari arrivarono sul mercato nel 1992. Le caratteristiche comuni erano il fondo cassa trasparente e il rotore d'oro scheletrato in una forma che riprende il motivo della lunetta ottagonale. All'epoca, il prezzo di vendita in valuta italiana raggiungeva 11.500.000 lire per la versione d'acciaio, cioè quasi quattro volte un Rolex Submariner (3.100.000 lire). I prezzi erano più vicini nelle versioni d'oro: 27.500.000 lire per il Royal Oak Jubilee e 20.100.000 lire per il Submariner. La ragione va individuata nel costo di fabbricazione del complesso bracciale Royal Oak e nel fatto che l'acciaio è molto più difficile da lavorare dell'oro.  
Funzioni Ore, minuti, data.
Dimensioni Diametro 39 mm, spessore 8 mm.
Cassa Acciaio, lunetta ottagonale fissata mediante otto dadi ottagonali solidali ad altrettante viti sul fondo cassa. 
Movimento Calibro 2121, automatico, diametro 28 mm, spessore 3,05 mm, 36 rubini, rotore centrale a carica bidirezionale, bilanciere monometallico Gyromax, spirale piana, dispositivo antiurti Kif, regolato alle temperature e su cinque posizioni, 19.800 alternanze/ora.

The featured watch and a 1992 ad about the "simply incomparable" Royal Oak