sabato 20 luglio 2019

Vintage Celebrities - Louis Armstrong (1956)

ENGLISH
In 1956, Louis Armstrong and his band successfully toured Switzerland. His fans of the Hot Club from Neuchâtel gifted him with a gold self-winding timepiece by Ernest Borel. The great American trumpeter, composer and vocalist is seen here fastening the watch to his wrist.



ITALIANO
Nel 1956 Louis Armstrong e il suo gruppo effettuarono una tournée di successo in Svizzera. I suoi fan dell’Hot Club di Neuchâtel gli fecero dono di un automatico d’oro firmato Ernest Borel. Nella foto, il grande trombettista, compositore e cantante americano si allaccia l’orologio al polso.

  

martedì 16 luglio 2019

Vintage ads - Eterna (1980)

ENGLISH (il testo italiano è sotto l'immagine)
"The difference Sophisticated quartz electronics, incredibly miniaturized movements – today, Eterna watch technology ranks second to none. To prove it, a handful of world records". Thanks to its movement suppliers ETA and Ebauches SA, Eterna could market the world’s thinnest quartz watches starting in 1979, along with Concord and Longines. The 1.98 mm Quartz, seen at the bottom left of this 1980 ad, was soon joined by the Royal Quartz KonTiki, water-resistant to 100 m and fitted with calendar, and the Estrellita Quartz, “the most compact ladies’ quartz watch made”.
Do you like vintage watch ads? Visit the page about Watch Ads, my two-volume pictorial history of communication and design in 20th Century watchmaking. You can also watch the video about the books and download a 20-page preview of Volume 1.
The vintage ads presented in this Blog are not featured in the Watch Ads books.


ITALIANO  
“La differenza Sofisticata elettronica al quarzo, movimenti incredibilmente miniaturizzati – oggi la tecnologia orologiera Eterna non è seconda a nessun’altra. Lo prova una serie di record mondiali”. Grazie ai suoi fornitori di movimenti ETA e Ebauches SA, a partire dal 1979 Eterna fu in grado di commercializzare gli orologi al quarzo più sottili del mondo, insieme con Concord e Longines. Al modello Quartz da 1,98 mm, visibile in basso a sinistra nell’immagine, si aggiunsero rapidamente il Royal Quartz KonTiki, impermeabile a 100 m e provvisto di datario, e l’Estrellita Quartz, “l’orologio al quarzo per signora più piccolo sul mercato”.
Ti piacciono le pubblicità d'epoca? Visita la pagina su Watch Ads, la mia storia illustrata in due volumi della comunicazione e del design nell'orologeria del Novecento. Puoi anche guardare il video sull'opera e scaricare l'anteprima di 20 pagine del Volume 1.
Gli annunci pubblicitari d'epoca presentati in questo Blog non appaiono nei volumi Watch Ads.


 

venerdì 12 luglio 2019

Vintage gadgets - Rolex (1960s-1970s)



ENGLISH (il testo italiano è in fondo alla pagina)
A few customized pens made for Rolex in the 1960s and 1970s.


The wording on the black and silver model reminds us that Rolex Bienne – the company that manufactured Rolex movements – was a separate entity from Rolex Geneva, and that until 2004.

The green ballpoint seen at the top of the picture bears the manufacturer’s signature hidden beneath the clip – Caran d’Ache, the famous company based in Geneva like Rolex itself.


A mechanical pencil inside its original box. 

ITALIANO
Alcune penne personalizzate create per Rolex tra gli Anni 60 e 70.
L’iscrizione sul modello di colore nero e argento ci ricorda che Rolex Bienne – fabbricante dei movimenti per la Casa – era un’entità separata da Rolex Ginevra, e questo fino al 2004.
La penna a sfera verde visibile nella parte superiore delle terza foto dall’alto porta la firma del fabbricante nascosta sotto il fermaglio: Caran d’Ache, la celebre Casa con sede a Ginevra come la stessa Rolex.
Quarta foto dall’alto: un portamine all’interno dell’astuccio originale.


martedì 9 luglio 2019

The must-reads for watch lovers - The Museum Collection

100 milestones of 20th Century watchmaking - Volume 1 of the Watch Books series. Click here for more details on the contents. 

Page count: 364, full color. 
Binding Type: paperback. 
Trim Size: 8.5" x 11". 
Languages: English and Italian. 
Price: $ 99.
ISBN: 978-88-941704-0-5. 
Click here to download and display the 20-page preview file.  
Click here to order the book.

Le letture per chi non si accontenta del web - The Museum Collection

100 pietre miliari dell'orologeria del Novecento - Volume 1 della collezione Watch Books. Clicca qui per i dettagli sui contenuti.

Pagine: 364 a colori.  
Rilegatura: brossura. 
Dimensioni: cm 21,59 x 27,94.  
Lingue: italiano e inglese.
Prezzo: $ 99.
ISBN: 978-88-941704-0-5.
Clicca qui per scaricare a visualizzare le prime 20 pagine (formato PDF).
Clicca qui per ordinare il libro.

venerdì 5 luglio 2019

Vintage timepieces - Universal Genève (1930s)


ENGLISH (il testo italiano è più in basso)
An eighty-year old watch in excellent condition whose main feature is the Art Déco dial with blued hands. The pictures 3 and 4 refer respectively to the anti-dust cap and case back interiors, whereas the picture 5 features the anti-dust cap seen from the back. Original strap and buckle.

Functions Hours, minutes, seconds. 
Size Diameter 31 mm, thickness 7 mm.
Case 18k gold, snap-on back, metal anti-dust cap.
Movement Calibre 260, 23 mm, 17 jewels, bimetallic balance, flat hairspring, 18'000 vibrations per hour.

ITALIANO
Esemplare degli Anni 30 in condizioni eccellenti, la cui caratteristica più interessante è il quadrante Art Déco con lancette azzurrate. Le immagini 3 e 4 si riferiscono rispettivamente agli interni della calotta antipolvere e del fondo, mentre la 5 mostra la calotta antipolvere vista dal retro. Cinturino e fibbia originali.

Funzioni Ore, minuti, secondi.
Misure Diametro mm 31, spessore mm 7.
Cassa Oro 18k, fondo a pressione, calotta antipolvere in metallo. 
Movimento Calibro 260, 23 mm, 17 rubini, bilanciere bimetallico, spirale piana, 18.000 alternanze/ora.


sabato 29 giugno 2019

Vintage timepieces - Rolex "Jean-Claude Killy"

One of the most sought-after vintage chronographs by Rolex. Video clip by Hora, the Milan-based Italian Association of old watches lovers. Italian audio, English subtitles.


Uno dei cronografi Rolex vintage più ricercati. Video prodotto da Hora, l'Associazione italiana dei cultori dell'orologeria antica con sede a Milano. Audio in italiano, sottotitoli in inglese.


martedì 25 giugno 2019

Art & Time - La Via del Sangue (Jannis Kounellis, 1973)

ENGLISH (il testo italiano è in fondo alla pagina) 
This post launches a new section of 10e10.ch, devoted to Art in Time and Time in Art. Thanks to exclusive access to the archives of Galleria La Salita, a prominent art gallery in Rome from 1957 to 1998, I will be able to feature works by a few modern and contemporary artists that deal with the favorite subject of this website – time. As it can be expected, they do so in an original, unusual, sometimes puzzling way - the kind of timepieces you never get tired of looking at, even though they do not actually tell the time.

 
The artist’s book titled “La Via del Sangue” is a perfect example of this. Its author is the Greek Italian Jannis Kounellis (1936-2017), the world-famous exponent of Arte Povera, who created it in conjunction with an exhibition titled “Apollo” and held by Galleria La Salita in 1973.


“La Via del Sangue” was published by La Salita and printed by Nazareno Iori from Rome in 290 numbered examples: 250 were offered to the public, 30 were not for sale and 10 were individually signed artist’s proofs.


Each booklet was contained in a publisher’s printed slipcase. Its format is 15 x 11 cm (5.9 x 4.3 in.) and the example seen here is number 24/30.
The latest example of "La Via del Sangue" to surface at auction was part of the 1-250 series. It was sold at Finarte / Minerva Auctions on 14 December 2016 for € 3,000.


Why choose “La Via del Sangue” to start the Art & Time section? Because it is a weekly planner, albeit of a very peculiar sort, and as such it relates to time. During the aforementioned exhibition, Kounellis went to the gallery daily, struck a match and mounted it onto paper. 


The result is a booklet featuring seven burnt wood matches, each mounted onto a singed page annotated by the artist himself with a day of the week. The simple act of striking a match to mark each day of the week suggests a ritualized cultural or religious expression, even one of penitence. In this instance, Kounellis is indirectly invoking Apollo, known as the god of light and the sun, to whom the exhibition was dedicated.


Associated with Arte Povera since the 1960s, Jannis Kounellis investigated the alienation inherent in contemporary society, juxtaposing the materials of mass urban and industrial civilization with symbols and values of the pre-industrial world. Incorporating humble non-art materials such as cotton, wool, coal, grain sacks, glass bottles, meat hooks, fire, soot, smoke, bed-frames, doors, shelves, and clothing, Kounellis' work is a melodramatic mixture of installation, environment, performance, and theatrical show.

ITALIANO


Questo post inaugura una nuova sezione di 10e10.ch, dedicata all’Arte nel Tempo e al Tempo nell’Arte. L’accesso esclusivo all’archivio de La Salita, galleria romana di primo piano tra il 1957 e il 1998, mi permetterà di presentare le opere di alcuni artisti moderni e contemporanei che trattano il tema preferito di questo sito: il Tempo. Come si può immaginare, esse lo fanno in modo originale, insolito, a volte sconcertante. Si tratta di “segnatempo” che non ci si stanca mai di guardare, anche se in realtà non dicono che ora è.


Il libro d’artista intitolato “La Via del Sangue” ne fornisce un esempio perfetto. L’autore è il greco-italiano Jannis Kounellis, celebre esponente dell’Arte Povera, che lo creò in occasione della mostra dal titolo “Apollo”, organizzata da La Salita nel 1973. “La Via del Sangue” fu pubblicato da La salita e stampato dalla tipografia Nazareno Iori di Roma in 290 esemplari numerati: 250 in commercio, 30 fuori commercio e 10 prove d’artista firmate. Il libriccino si trovava all’interno di in una custodia di cartoncino sulla quale erano stampati il titolo e il nome dell’autore. Il formato è 15 x 11 cm. L’esemplare presentato in queste foto è il numero 24/30.
L'esemplare de "La Via del Sangue" apparso più recentemente sul mercato faceva parte della serie numerata da 1 a 250. È stato aggiudicato da Finarte / Minerva Auctions il 16 dicembre 2016 per 3.000 Euro.


Perché scegliere “La Via del Sangue” per aprire la sezione Art & Time? Perché si tratta di un agenda settimanale, sia pure di tipo molto particolare, e quindi è in rapporto con il tempo. Durante la mostra citata, Kounellis si recò tutti i giorni presso la Galleria, accese un fiammifero e lo attaccò sulla carta. Il risultato fu un libriccino con sette fiammiferi, ciascuno montato su una pagina bruciacchiata e annotata dall’artista con un giorno della settimana. Il semplice atto di accendere un fiammifero per contrassegnare ogni giorno della settimana suggerisce un’espressione culturale o religiosa ritualizzata, perfino di penitenza. In questo caso, Kounellis sembra invocare indirettamente Apollo, dio della luce e del sole, al quale è dedicata la mostra.


Esponente dell’Arte Povera dagli Anni 60, Jannis Kounellis ha indagato l’alienazione connessa alla società contemporanea, sovrapponendo i materiali della civiltà urbana e industriale di massa ai simboli e ai valori del mondo preindustriale. Caratterizzata dall’uso di materiali umili e non-artistici quali cotone, lana, carbone, sacchi di iuta, bottiglie di vetro, ganci da macellaio, fuoco, fuliggine, fumo, telai da letto, porte, scaffali e abiti, l’opera di Kounellis è una commistione melodrammatica di installazione, ambiente, performance e spettacolo teatrale.