giovedì 13 giugno 2019

Memories from Dachau

ENGLISH (il testo italiano è in fondo alla pagina)
Part of the interest of old watches frequently lies in the memories they bring with them. In this case, everything is about memory. The two timepieces featured in this post are on display at the Dachau Concentration Camp Memorial Site. Opened in 1933, only a few months after Adolf Hitler took power, Dachau was the first Nazi Germany’s concentration camp. At first it housed political prisoners and later on evolved into a death camp where tens of thousands of Jews, physically and mentally handicapped, homosexuals died from malnutrition, disease and overwork, or were executed.
I took these pictures in the “shunt room”, the place were new inmates were ordered to strip down and hand over their clothing and personal effects. Some of these objects were retrieved and are now on display.


The wristwatch belonged to Albert Frohn, a German driver and mechanic who was arrested for unknown reasons in 1944 and sent to Dachau. He survived the ordeal and was liberated as the American troops entered the camp on April 29, 1945.


The pocket watch belonged to Nikolai Owsjanikov, a Soviet railroad worker who was deported to Germany to perform slave labor. He spent a month in Dachau before being transferred to a nearby subcamp, where preparatory excavation works of a railway tunnel were underway. His fate is unknown.
I must confess that I know nothing about these two watches’ manufacturers and technical features. In fact, these were the last things on my mind while I stood in front of the glass showcase.

ITALIANO
Una parte del fascino degli orologi d’epoca risiede spesso nel ricordi che essi portano con sé. In questo caso, la memoria è tutto. I due segnatempo illustrati in questo post sono esposti presso il Sito della Memoria nel Campo di Concentramento di Dachau. Inaugurato nel 1933, a pochi mesi dall’ascesa di Adolf Hitler al potere, Dachau fu il primo Campo di Concentramento della Germania nazista. In un primo tempo ospitava solo prigionieri politici; poi diventò un campo di sterminio nel quale decine di migliaia di ebrei, disabili fisici e mentali, omosessuali morirono di fame, malattie e sfinimento o furono giustiziati.
Ho scattato queste foto nel “locale di smistamento”, dove i nuovi arrivati erano costretti a spogliarsi e consegnare gli abiti insieme con gli effetti personali. Alcuni di questi oggetti sono stati recuperati e ora fanno parte della mostra.
L’orologio da polso apparteneva ad Albert Frohn, un autista e meccanico tedesco arrestato per ragioni sconosciute nel 1944 e inviato a Dachau. Riuscì a sopravvivere e ritrovò la libertà quando le truppe americane entrarono nel campo il 29 aprile del 1945. L’orologio da tasca era di Nikolai Owsjanikov, un operaio sovietico delle ferrovie deportato in Germania per lavorare. Trascorse un mese a Dachau prima di essere trasferito in un campo vicino, dove erano in corso gli scavi di un tunnel ferroviario. Il suo destino è sconosciuto.
Devo confessare che non so nulla dei fabbricanti e della caratteristiche tecniche dei due orologi. A dire la verità, era a tutt’altro che pensavo mentre mi trovavo davanti alla vetrina.


domenica 9 giugno 2019

Le letture per chi non si accontenta del web - Lancette & C.

ITALIANO Un secolo di orologi da polso - La storia, la tecnica il design. Clicca qui per saperne di più.
ENGLISH A century of wristwatches - History, technology, design. Click here to learn more. Both the video clip and the book are in Italian only.

 
 

giovedì 6 giugno 2019

D-Day - The 75th Anniversary

6 June 1944 - 6 June 2019
"They fought for our freedom. We're still free, so they're still alive." (Wingwatch, Chapter 31).
Click here to read about some of those who took part in one of the deciding battles of WWII.


D-DAY - IL 75. ANNIVERSARIO
6 giugno 1944 - 6 giugno 2019
"Hanno combattuto per la nostra libertà. Noi siamo ancora liberi, dunque loro sono ancora vivi." (L'orologio con le ali, Capitolo 31).
Clicca qui per leggere le storie di alcuni di coloro che parteciparono a una delle battaglie decisive della Seconda Guerra Mondiale.



mercoledì 5 giugno 2019

Vintage timepieces - Eterna-Matic Centenaire (late 1950s)


ENGLISH (il testo italiano è in fondo alla pagina)
The Eterna-Matic Centenaire was launched in 1956 to celebrate the hundredth anniversary of the Grenchen firm. It featured a few improvements on the self-winding movement that had introduced the low friction and rugged mounting of the rotor on five ball bearings. The double click wheel of the original patent (1948) was replaced by two thin click wheels side by side that increased transmission capability and allowed for a considerable reduction in movement height. The new caliber was also one of the first fitted with the recently introduced screwless balance. The Centenaire model was available both in the official certified chronometer and standard versions.


Functions Hours, minutes, seconds.
Size Diameter 34 mm, thickness 8 mm.
Case Stainless steel, snap-on back.
Movement Calibre 1429U, self-winding, diameter 29 mm, thickness 4.5 mm, 21 jewels, rotor winding in both directions, monometallic screwless balance, flat hairpsring, shock absorber, 18,000 vibrations per hour.

 
ITALIANO
L'Eterna-Matic Centenaire fu lanciato nel 1956 per celebrare il 100esimo anniversario della Casa di Grenchen. Il movimento presentava alcuni miglioramenti rispetto al calibro automatico che aveva introdotto il montaggio della massa oscillante su cinque cuscinetti a sfera, caratterizzato dalla robustezza e dall'attrito particolarmente ridotto. L'invertitore a doppia ruota del brevetto originale fu sostituito da due sottili ruote d'inversione situate una a fianco dell'altra, che migliorarono la qualità della trasmissione e consentirono una notevole riduzione dello spessore. Il nuovo movimento fu anche uno dei primi equipaggiati con il bilanciere senza viti, introdotto di recente. Il Centenaire era disponibile sia con certificazione cronometrica sia nella versione standard.

"The thinnest self-winding watch in the world!" 
"L'orologio automatico più sottile del mondo!" 

Funzioni Ore, minuti, secondi. 
Misure Diametro 34 mm, spessore 8 mm.
Cassa Acciaio, fondo chiuso a pressione. 
Movimento Calibro 1429U, automatico, diametro 29 mm, spessore 4,5 mm, 21 rubini, rotore a carica bidirezionale, bilanciere monometallico senza viti, spirale piana, dispositivo antiurti, 18.000 alternanze/ora.


 

venerdì 31 maggio 2019

Vintage ambassadors - Bartali & Coppi (1950)

ENGLISH (il testo italiano è sotto l'immagine) 
"Breitling won a smile from the two Campionissimi Bartali and Coppi". As the official timekeeper of major cycling races in the early 1950s, Breitling was well placed to sign partnership deals with the top riders of the time – the Italian Gino Bartali and Fausto Coppi. “Use Breitling to time events!” recommended the message signed by Bartali. Coppi wrote, “The Breitling chronograph is truly perfect”. In 1950, the company manufactured a few timepieces featuring the Giro d’Italia or Tour de France wordings on the dial.       
Do you like vintage watch ads? Visit the page about Watch Ads, my two-volume pictorial history of communication and design in 20th Century watchmaking. You can also watch the video about the books and download a 20-page preview of Volume 1.
The vintage ads presented in this Blog are not featured in the Watch Ads books.

ITALIANO 
“Breitling ha conquistato il sorriso dei due Campionissimi Bartali e Coppi”. In quanto cronometrista ufficiale di grandi gare ciclistiche nei primi Anni 50, Breitling si trovava in posizione avvantaggiata per concludere accordi di collaborazione con i numeri 1 dell’epoca, gli italiani Gino Bartali e Fausto Coppi. “Cronometrate Breitling!”, raccomanda il messaggio firmato da Bartali. Gli fa eco Coppi: “Il cronografo Breitling è veramente perfetto”. Nel 1950, la Casa produsse una serie di orologi con la scritta Giro d’Italia o Tour de France sul quadrante.
Ti piacciono le pubblicità d'epoca? Visita la pagina su Watch Ads, la mia storia illustrata in due volumi della comunicazione e del design nell'orologeria del Novecento. Puoi anche guardare il video sull'opera e scaricare l'anteprima di 20 pagine del Volume 1.
Gli annunci pubblicitari d'epoca presentati in questo Blog non appaiono nei volumi Watch Ads.


 

sabato 25 maggio 2019

Storia - Il trionfo del cronografo

Video: come e quando è nato un fenomeno commerciale e industriale unico nella storia dell'orologio da polso

mercoledì 22 maggio 2019

La statua e l'orologio


Tra i passeggeri in attesa del tram presso una fermata del centro di Ginevra c’è questo signore elegante e silenzioso, che tollera con pazienza gli eventuali ritardi e l’oltraggio dei vandali che gli imbrattano il bavero della giacca. Ha nervi d’acciaio, anzi di bronzo come tutto il resto: il cappello, gli occhiali, la giacca, la cravatta, i pantaloni, le scarpe…


... e l'orologio. Pensavo si trattasse di qualcosa di generico, mentre mi avvicinavo per guardare meglio. Invece avevo sottovalutato lo scultore e la sua attenzione per il dettaglio. L'orologio è il riconoscibilissimo Royal Oak di Audemars Piguet. Inaudito: una creatura della Vallée de Joux celebrata a casa di Patek Philippe, Rolex e Vacheron Constantin!
Scherzi a parte, la statua - una delle tre esposte presso la fermata di Plainpalais, tutte create da Gérald Ducimitière e inaugurate nel 1982 - si ispira a un personaggio reale quanto l'orologio che - evidentemente - amava indossare: André L'Huillier, importante collezionista ginevrino e mecenate d'artisti, scomparso nel 1998.


sabato 18 maggio 2019

Vintage warnings - Rolex (1948-1967)

ENGLISH (il testo italiano è in fondo alla pagina)
Imitations and counterfeits were major concerns for Rolex since the early 1930s, when its founder Hans Wilsdorf filed a complaint against a casemaker that infringed the Oyster patent. Rolex won that case and subsequently went to court whenever necessary in order to protect its intellectual property. Here are two examples of how the company informed the public and the players of the industry about its legal actions, and an ad ironically mentioning the multitude of "close relatives" the Submariner met up with over the years.


This “mise en garde” (warning) dating back to 1948 notifies the readers of a Swiss trade magazine about the Federal tribunal’s ruling against the “Rex” brand and logo, that were recognized as imitations. The text also reminded that Rolex would not hesitate to take to court whoever engaged in similar activities.


In 1962, Rolex and Gay Frères issued this warning against manufacturers that produced imitations of the bracelets featured in the accompanying image – from top to bottom: the Jubilee, President and Oyster. The text pointed out that these were original designs by Gay Frères exclusively supplied to Rolex.


“All of a sudden, every watch wants to resemble this one”. This 1967 ad deals with the Submariner and the growing number of more or less identical copies manufactured by unscrupulous competitors. After quoting Oscar Wilde - "imitation is the sincerest form of flattery" - Rolex listed the unique features of the real deal.
Are you a Rolex fan? Then you cannot miss reading my two books about the world’s most popular watchmaker: Rolex dalla A alla Z (Italian only, click here to learn more) and Rolex 1905-1960 (English and Italian, click here to learn more).


ITALIANO 
Per Rolex l’imitazione e il plagio sono fonti di preoccupazione fin dall’inizio degli Anni 30, quando il fondatore Hans Wilsdorf presentò una denuncia contro un fabbricante di casse che violava il brevetto Oyster. Rolex ebbe la meglio e da allora fece ricorso ai tribunali ogni volta che trovava necessario proteggere la sua proprietà intellettuale. In questa pagina appaiono due esempi di come la Casa informava il pubblico e gli addetti ai lavori sulle proprie iniziative legali, e un annuncio ironico dedicato ai molteplici “parenti stretti” che il Submariner aveva incontrato nel corso degli anni.
La “mise en garde” (diffida) del 1948 visibile in alto informava i lettori di una rivista svizzera di settore sulla sentenza del Tribunale federale che condannava il marchio e il logo “Rex”, giudicati come imitazioni. Il testo ricordava inoltre che Rolex non avrebbe esitato a portare in giudizio chiunque compisse violazioni di questo tipo.
Nel 1962, Rolex e Gay Frères pubblicarono questa diffida (foto al centro) rivolta ai fabbricanti che producevano imitazioni dei bracciali illustrati nella foto: dall’alto al basso, lo Jubilé, il President e l’Oyster. Il testo sottolineava che si trattava di modelli originali creati da Gay Frères e forniti in esclusiva a Rolex.
“Improvvisamente tutti gli orologi vogliono somigliare a questo”. Questo annuncio del 1967 (foto in basso) è dedicato al Submariner e al numero crescente di copie più o meno identiche commercializzate da concorrenti senza scrupoli. Dopo aver citato Oscar Wilde - "l’imitazione è il complimento più sincero" - Rolex elencava le caratteristiche uniche dell’originale.
Sei un appassionato di orologi Rolex? Allora non puoi perdere i miei due libri sulla Casa: Rolex dalla A alla Z (in italiano, clicca qui per saperne di più) e Rolex 1905-1960 (in inglese e italiano, clicca qui per saperne di più).


giovedì 16 maggio 2019

Conferenza - Il boom del cronografo

Sabato 25 maggio sarò a Milano per tenere una conferenza sul cronografo: come e quando questo prodotto di nicchia è diventato un best-seller.


Organizzato da Hora (Associazione Italiana Cultori di Orologeria Antica), l'evento sarà trasmesso in diretta Facebook dalle ore 10:30. Gli utenti del social network che desiderano assistervi e non fanno parte del Gruppo dell'Associazione dovranno chiedere l'iscrizione cliccando qui.
Domenica 26 metterò in linea su questo sito e sulla pagina Facebook di 10e10.ch il video contenente una sintesi del mio intervento e gran parte delle immagini che lo accompagneranno.
Buon ascolto e buona visione!

 

martedì 14 maggio 2019

Vintage timepieces - Omega Automatic (1950s)




ENGLISH (il testo italiano è più in basso)
This self-winding watch is identical to those of the 1948 Centenary series, introduced to celebrate the brand's 100th anniversary. The reference number is the same (2500), but this timepiece is slightly more recent. The movement is the calibre 333 rather than the calibre 331 powering the Centenary models.


Functions Hours, minutes, small seconds.
Size Diameter 35 mm, thickness 8 mm.
Case 18k yellow gold, snap-on back.
Movement Caliber 333, self winding, diameter 30.1 mm, thickness 4.55 mm, 17 jewels, chronometer, hammer winding in one direction, Glucydur screw balance, flat hairspring, Incabloc shock absorber, 19,800 vibrations per hour.


ITALIANO 
Questo automatico è identico agli orologi della serie Centenary, creata nel 1948 per celebrare i 100 anni della Casa. Il numero di referenza è lo stesso (2500), ma questo esemplare è più recente. Il movimento è il calibro 333 invece del calibro 331 che animana i modelli Centenary.


Funzioni Ore, minuti, piccoli secondi.
Misure Diametro 35 mm, spessore 8 mm.
Cassa Oro 18K, fondo chiuso a pressione. 
Movimento Calibro 333, automatico, diametro 30,1 mm, spessore 4,55 mm, cronometro, massa oscillante "a martello" a carica monodirezionale, bilanciere Glucydur a viti, spirale piana, antiurto Incabloc, 19.800 alternanze/ora.

 

mercoledì 8 maggio 2019

Vintage timepieces - Benrus Dial-O-Rama (1960s)

An iconic American watch of the early 1960s
Check out our YouTube channel for more video clips about vintage watches!

Un emblematico modello americano dei primi Anni 60
Visita il nostro canale YouTube per guardare altri video sugli orologi vintage! 


 

sabato 4 maggio 2019

Baselworld 2019 (4)

This is the fourth of a series of posts featuring the new models on display at the world’s biggest watch show.

ALPINA
Alpiner X – The new AlpinerX smart outdoors watch uses advanced measurement functions benefiting from environmental sensors such as the new heart rate monitoring, UV, temperature, altitude, pressure, north direction. The case is made from glass fiber with a steel case-back.

EDOX
Sharkman IIIWater resistant up to 1000m / 100 ATM, protected by a scratch-resistant sapphire crystal and a ceramic bezel, this divers watch features a double o-ring patented gasket for the crown and pushers. To offer readability, the hands and indexes are covered with Superluminova X1.

FIYTA
Flying ApsarasThis timepiece by the Chinese brand belongs to the newly launched Talent Collection Dunhuang Themed Enamel Watch. It features a 18kt pink gold case with see-through back, a hand-wound Swiss movement and a silver dial with hand-made filigree enamel whose production requires two months and 53 procedures.

ORIS
Big Crown ProPilot Timer GMT – The watch offers a GMT function via the red-tipped central hand, a bi-directional rotating bezel for timing events, and a fabric strap option made of Ventile, a Swiss Made weather-resistant woven cotton fabric. The Oris’ seat-belt-inspired clasp no longer needs to be folded to be secured.

URWERK
UR-105 CT MaverickThe latest version of the model features a bronze and titanium case, as well as the signature wandering hour complication in which the hours on satellites progress in turn along a track of minutes. Each satellite holds three hour numerals and is mounted on an openworked rotating carousel.


martedì 30 aprile 2019

Vintage Timepieces - Bulova


ENGLISH 
Baselworld 2019 featured an interesting exhibition of vintage Bulova watches. The Accutron and its many declinations obviously took the lion’s share.


ITALIANO
Fra le attrazioni di Baselworld 2019 va ricordata la mostra di orologi vintage Bulova. La parte del leone è naturalmente toccata all’Accutron nelle sue numerose varianti.



 

venerdì 26 aprile 2019

Vintage Ad - Cyma (1938)

ENGLISH (il testo italiano è sotto l'immagine) 
"Perfect timing under all climates and conditions" – This 1938 ad about the Cyma waterproof watches includes a mention of the shock absorber “fitted to the gents watersport watches”, which “is specially constructed to hold a large quantity of oil and to prevent the same flowing away from the pivot”. “Watertightness is permanently secured” by the design of cases in which “no perishable materials are used” – waterproof timepieces often featured cork or leather gaskets. Cyma was a trademark registered by Tavannes, a prominent company whose production plant employed 2,000 people at the time.
Interested in vintage watch ads? Visit the page about Watch Ads, my two-volume pictorial history of communication and design in 20th Century watchmaking.
Click here to display and download a 20-page preview of Volume 1.
Please note that the vintage ads presented in this Blog are not featured in the Watch Ads books.


ITALIANO 
"Precisione assoluta in ogni clima e situazione". In questo annuncio del 1938 sugli orologi impermeabili Cyma si cita anche il dispositivo antiurti “adottato nei modelli da uomo per gli sport acquatici, (…) progettato appositamente per trattenere una grande quantità di lubrificante e impedirne lo spargimento dal perno”. “La tenuta stagna è assicurata in permanenza” dalla costruzione di casse nelle quali “non si usano materiali deperibili”: spesso gli orologi impermeabili avevano guarnizioni di sughero o cuoio. Cyma era un marchio registrato da Tavannes, fabbricante di primo piano che in quegli anni dava lavoro a 2.000 dipendenti.
Ti piacciono le pubblicità d'epoca? Visita la pagina su Watch Ads, la mia storia illustrata in due volumi della comunicazione e del design nell'orologeria del Novecento. 
Clicca qui per visualizzare e scaricare un'anteprima di 20 pagine del Volume 1. 
Gli annunci pubblicitari d'epoca presentati in questo Blog non sono inseriti nei volumi Watch Ads.

 

lunedì 22 aprile 2019

SIHH 2019 (5)

This is the fifth of a series of posts featuring a few pieces seen in Geneva at the Salon International de la Haute Horlogerie, the year’s first watch show.

PIAGET
Altiplano – Equipped with the ultra-thin automatic caliber 1203P, this 40mm pink gold timepiece features a meteorite dial and is limited to an edition of 300 pieces.

PoloThe steel 42mm case hosts a green dial that changes in tone and intensity depending on the angle of light that hits the guilloche surface.


ROGER DUBUIS

Excalibur Huracan Visible through the titanium sapphire crystal case back, the skeleton automatic RD630 caliber offers a 12° angled balance wheel representing the movement signature associated with Lamborghini Squadra Corse.


RICHARD MILLE

Fraise – The Fruit line features color-gradient cases made of Carbon TPT®  combined with Quartz TPT® of a different hue for each model.


ULYSSE NARDIN
Skeleton X – The openworked movement is part of a geometry featuring an X formed by four of the indexes, framed in a rectangle, in turn inside a circle.


VACHERON CONSTANTIN

Overseas Perpetual Calendar Ultra-Thin – The 41.5mm pink gold case is just 8.1mm thick and hosts the self-winding in-house 1120QP caliber.

Twin Beat Perpetual Calendar - A patent-pending system enables instantaneous switching between Active mode and Standby mode. The latter steps in during long periods of stasis when the watch is laid flat and a high-frequency balance would drain the mainspring with no added advantage.


martedì 16 aprile 2019

Vintage timepieces - Longines Stop Seconde (1940s)

A simplified chronograph of the early 1940s.
Check out our YouTube channel for more video clips about vintage watches!


Un cronografo semplificato dei primi Anni 40
Visita il nostro canale YouTube per guardare altri video sugli orologi vintage!

giovedì 11 aprile 2019

Vintage Timepieces - Elgin Art Deco (1928)



ENGLISH (il testo italiano è in fondo alla pagina) 
This Elgin timepiece dating back to 1928 is a fine example of an American-made watch of the Art Deco period. The complex lug design of the white gold-filled case was made possible by newly introduced methods - stamping (or die striking) allowed for sharply incised engravings, mass production and competitive prices. The dial with luminous hands and hour markers was also a popular feature at the time. The in-house movement was produced from 1917 to 1929.
Founded in 1864 in the Illinois town that gave the company its name, Elgin reacted quickly when the wristwatch came into fashion and was hugely successful in the 1920s. Its plant was the largest watch manufacturing complex in the world and employed 4,600 people. In 1952, Elgin and Lip from France revealed the world's first electromechanic movements, but their development took a decade longer. By this time, the company had started a decline that ended in bankruptcy in 1966. 
Functions Hours, minutes. 
Size  41 x 24 mm, thickness 7 mm. 
Case White gold-filled, snap-on back. 
Movement Grade 444, manual winding, diameter 22 mm, 15 jewels, cut bimetallic screw balance, flat hairspring, 18,000 bph.





ITALIANO 
Questo Elgin del 1928 è un gradevole esempio di orologio americano appartenente al periodo Art Deco. In questo e altri esemplari simili, la complessa architettura delle anse fu resa possibile all'introduzione della sagomatura mediante stampaggio del metallo gold-filled, la placcatura tipicamente americana. Un metodo che consentiva di produrre in serie casse riccamente decorate a un prezzo competitivo. Un'altra caratteristica apprezzata dai clienti dell'epoca era il quadrante con indici e lancette luminescenti. Il movimento di manifattura fu prodotto dal 1917 al 1929.
Fondata nel 1864, nella città dell'Illinois che le diede il nome, Elgin adattò rapidamente la propria strategia commerciale quando l'orologio da polso divenne popolare e questo ne fece una compagnia di grande successo negli Anni 20. La sua fabbrica era il complesso produttivo più grande del mondo nel settore dell'orologeria e dava lavoro a 4.600 persone. Nel 1952, Elgin e la francese Lip presentarono i primi movimenti elettromeccanici del mondo, ma il lancio sul mercato fu possibile solo nel 1962. In quel momento, Elgin aveva già avviato un declino che sarebbe terminato con il fallimento nel 1966. 
Funzioni Ore, minuti. 
Dimensioni 41 x 24 mm, spessore 7 mm 
Cassa Placcata (gold-filled) oro bianco, fondo chiusi a pressione. 
Movimento Tipo 444, carica manuale, diametro 22 mm, 15 rubini, bilanciere a viti bimetallico tagliato, spirale piana, 18.000 alternanze/ora.
"If you will take care of me, I will serve you faithfully for many years to come" - signed "Your Elgin", these recommendations to the owner came with the original box and papers.
"Se ti prenderai cura di me, ti servirò fedelmente per molti anni": firmate "Il tuo Elgin", queste raccomandazioni al proprietario facevano parte della confezione originale.