lunedì 28 giugno 2021

Pubblicità d'epoca - Ebauches SA (1946)

“Chiamateci e i pezzi arriveranno!” Ebauches SA pubblicò questo annuncio nel 1926. A vent’anni dalla sua fondazione, il gruppo che comprendeva i maggiori fabbricanti svizzeri di movimenti grezzi – Ebauches si può tradurre con “sbozzi” – godeva di una posizione dominante. Ne facevano parte, tra gli altri, AS (A. Schild), ETA, FHF (Fabrique d’Horlogerie de Fontainemelon) e Valjoux. La massima parte delle Case elvetiche utilizzava movimenti forniti da Ebauches SA. Le eccezioni erano rappresentate dalle manifatture di gamma alta. Ma alcune di queste – per esempio Jaeger-LeCoultre, Patek Philippe e Rolex – equipaggiavano i loro cronografi con calibri provenienti da Ebauches, più precisamente da Valjoux. 

Per comprendere l’importanza di questa produzione basta dare un’occhiata all’indice dei nomi di Orologi da polso 1900-1959. Un paio di mesi fa ho pubblicato una classifica delle Case citate nelle 432 pagine del mio ultimo libro, escludendo i fabbricanti dei movimenti. La “vincitrice”, con 53 apparizioni, era Jaeger-LeCoultre. Il primato si deve al fatto che la Casa di Le Sentier fabbricava e vendeva non solo orologi ma anche movimenti, in particolare a Vacheron & Constantin. Se la classifica tenesse conto del gruppo Ebauches SA e delle aziende che ne facevano parte, credo che i risultati sarebbero sorprendenti per molti appassionati. Qualche esempio: le citazioni del gruppo sono 18 (decimo posto della classifica virtuale); AS ne ha 16, ETA 9, FHF 13 e Valjoux 24 (sesto posto virtuale della graduatoria, meglio di Audemars Piguet, Cartier e Vacheron & Constantin).  

Ti piacciono le pubblicità d'epoca? Visita la pagina su Watch Ads, la mia storia illustrata in due volumi della comunicazione e del design nell'orologeria del Novecento. Guarda il video sull'opera e scarica l'anteprima di 20 pagine del Volume 1.

 

 

martedì 22 giugno 2021

Vintage warnings - Rolex (1948-1967)

ENGLISH (il testo italiano è in fondo alla pagina)
Imitations and counterfeits were major concerns for Rolex since the early 1930s, when its founder Hans Wilsdorf filed a complaint against a casemaker that infringed the Oyster patent. Rolex won that case and subsequently went to court whenever necessary in order to protect its intellectual property. Here are two examples of how the company informed the public and the players of the industry about its legal actions, and an ad ironically mentioning the multitude of "close relatives" the Submariner met up with over the years.


This “mise en garde” (warning) dating back to 1948 notifies the readers of a Swiss trade magazine about the Federal tribunal’s ruling against the “Rex” brand and logo, that were recognized as imitations. The text also reminded that Rolex would not hesitate to take to court whoever engaged in similar activities.


In 1962, Rolex and Gay Frères issued this warning against manufacturers that produced imitations of the bracelets featured in the accompanying image – from top to bottom: the Jubilee, President and Oyster. The text pointed out that these were original designs by Gay Frères exclusively supplied to Rolex.


“All of a sudden, every watch wants to resemble this one”. This 1967 ad deals with the Submariner and the growing number of more or less identical copies manufactured by unscrupulous competitors. After quoting Oscar Wilde - "imitation is the sincerest form of flattery" - Rolex listed the unique features of the real deal.
Are you a Rolex fan? Then you cannot miss reading my two books about the world’s most popular watchmaker: Rolex dalla A alla Z (Italian only, click here to learn more) and Rolex 1905-1960 (English and Italian, click here to learn more).


ITALIANO 
Per Rolex l’imitazione e il plagio sono fonti di preoccupazione fin dall’inizio degli Anni 30, quando il fondatore Hans Wilsdorf presentò una denuncia contro un fabbricante di casse che violava il brevetto Oyster. Rolex ebbe la meglio e da allora fece ricorso ai tribunali ogni volta che trovava necessario proteggere la sua proprietà intellettuale. In questa pagina appaiono due esempi di come la Casa informava il pubblico e gli addetti ai lavori sulle proprie iniziative legali, e un annuncio ironico dedicato ai molteplici “parenti stretti” che il Submariner aveva incontrato nel corso degli anni.
La “mise en garde” (diffida) del 1948 visibile in alto informava i lettori di una rivista svizzera di settore sulla sentenza del Tribunale federale che condannava il marchio e il logo “Rex”, giudicati come imitazioni. Il testo ricordava inoltre che Rolex non avrebbe esitato a portare in giudizio chiunque compisse violazioni di questo tipo.
Nel 1962, Rolex e Gay Frères pubblicarono questa diffida (foto al centro) rivolta ai fabbricanti che producevano imitazioni dei bracciali illustrati nella foto: dall’alto al basso, lo Jubilé, il President e l’Oyster. Il testo sottolineava che si trattava di modelli originali creati da Gay Frères e forniti in esclusiva a Rolex.
“Improvvisamente tutti gli orologi vogliono somigliare a questo”. Questo annuncio del 1967 (foto in basso) è dedicato al Submariner e al numero crescente di copie più o meno identiche commercializzate da concorrenti senza scrupoli. Dopo aver citato Oscar Wilde - "l’imitazione è il complimento più sincero" - Rolex elencava le caratteristiche uniche dell’originale.
Sei un appassionato di orologi Rolex? Allora non puoi perdere i miei due libri sulla Casa: Rolex dalla A alla Z (in italiano, clicca qui per saperne di più) e Rolex 1905-1960 (in inglese e italiano, clicca qui per saperne di più).


martedì 15 giugno 2021

New releases - Mauron Musy MU 05 Skeleton Armure

 

This timepiece features four successive levels of dials, formed by a bezel, a flange, and two levels of dials with different treatments: one in NAC platinum alloy, the other in titanium or gold, depending on the model. Each surface has its own specific finish – polished, satin, angled, sunburst, or frosted. Mauron Musy has opened up the dial just enough to reveal the vital components of the caliber: the escapement, barrel, and hour and minute pinion. The MU05 Skeleton Armure comes in a limited edition of 13 timepieces.

 

 

martedì 8 giugno 2021

Vintage boxes - Corum (1978)


ENGLISH (il testo italiano è in fondo alla pagina) 
This object feels more like a wallet than a proper box. Never much of a conventional watchmaker, Corum chose this solution for one of its most iconic products – a timepiece featuring a dial in the shape of a genuine pure gold ingot. The accompanying certificate is signed by Argor, the UBS-owned refinery from Chiasso that produced the 15g gold bar. Its weight takes into account the hole drilled at the center in order to accommodate the hour and minute hands.


ITALIANO
Questo oggetto somiglia più a un portafogli che a una vera scatola. Anticonformista come sempre, Corum scelse questa soluzione per uno dei suoi prodotti più emblematici: un orologio con un lingotto d’oro puro al posto del quadrante. Il certificato che lo accompagna porta la firma di Argor, la raffineria di Chiasso controllata da UBS che produsse il lingotto da 15 grammi. Il peso tiene conto del foro praticato al centro per il perno delle lancette delle ore e dei minuti.

 

giovedì 3 giugno 2021

Vintage library - The Canton of Neuchâtel (1948)

ENGLISH (il testo italiano è in fondo alla pagina)
In 1948, the Canton of Neuchâtel celebrated its 100th anniversary as a Republic associated to the Swiss Confederation. This 700-page book, published by the Canton’s government and printed by Courvoisier from La Chaux-de-Fonds, deals with the local economic and cultural life.

Watchmaking does the lion’s share of the industrial activities as a whole, making up half the pages of the relevant chapter.

A few timepieces manufactured in the Canton. Collectors will readily recognize the Chronomat by Breitling.

A workshop at Fontainemelon, the world’s oldest raw movements manufacturer.

The second half of the book features the portraits of several companies. A 3-page report deals with Spillmann & Cie., a casemaker from La Chaux-de-Fonds. The text points out that Spillmann manufactures waterproof watch cases since 1926 and gives a few interesting details about the production process, but does not disclose the name of the company’s main customer. We now know that it was Rolex, which entrusted Spillmann with the industrialization of the Oyster patent.

ITALIANO
Nel 1948, il Cantone di Neuchâtel celebrò i 100 anni dalla sua fondazione come Repubblica associata alla Confederazione Elvetica. Questo libro di 700 pagine, pubblicato dal governo locale e stampato da Courvoisier di La Chaux-de-Fonds, tratta la vita economica e culturale della regione.
L’orologeria fa la parte del leone nel settore della produzione industriale, occupando metà delle pagine del relativo capitolo.
Terza foto dall'alto: alcuni orologi prodotti nel Cantone. I collezionisti riconosceranno subito il Chronomat di Breitling.
Quarta foto dall'alto: un reparto di Fontainemelon, il produttore di movimenti grezzi più antico del mondo.
Ultima foto: la seconda metà del libro contiene i ritratti di numerose ditte. Tre pagine sono dedicate a Spillmann & Cie., fabbricante di casse a La Chaux-de-Fonds. Il testo sottolinea che Spillmman produce casse impermeabili fin dal 1926 e fornisce dettagli interessanti sul processo di fabbricazione, ma non rivela il nome del cliente principale. Oggi sappiamo che si trattava di Rolex, che affidò a Spillmann l’industrializzazione del brevetto Oyster.


  

martedì 1 giugno 2021

20,000 visitors! - 20.000 contatti!

ENGLISH
For the first time last May, 10e10.ch exceeded 20,000 visitors in a month. Not bad for an independent website almost exclusively dealing with watches past and present. My hearty thanks go to all you readers. Your response is a much appreciated recognition of the effort I devote to producing quality contents.
 

ITALIANO 
Nel mese di maggio appena terminato 10e10.ch ha superato per la prima volta la quota di 20.000 visitatori in 31 giorni. Non male per un sito indipendente dedicato quasi esclusivamente agli orologi di ieri e di oggi. Desidero ringraziarvi di cuore. La vostra risposta è l'omaggio più gradito all’impegno con cui mi sforzo di creare contenuti di qualità.