lunedì 2 luglio 2018

Vintage press - Journal Suisse d'Horlogerie (1942)

ENGLISH (scroll down for the Italian text)
Summer 1942: while the world was at war, in neutral Switzerland Geneva celebrated the 2000th anniversary from its foundation with an exhibition held at the Hôtel de Russie. Montres et Bijoux de Genève (Watches and Jewels from Geneva) was meant to showcase the craftmanship of local artisans and manufacturers through a display of old and new products.


The Journal Suisse d’Horlogerie published a richly illustrated brochure featuring articles written by executives of such prominent Geneva companies as Patek Philippe, Vacheron Constantin and Jaeger-LeCoultre - the latter's sales offices were based in Geneva. The texts also included contributions by the local watchmaking school and Observatory, as well as the Swiss Watchmaking Federation. Unexpectedly for a brand that highly valued the benefits of communication, Rolex was not among the contributors, but ensured its presence through two ads and, significantly, two color pages featuring lavishly enameled watches from the personal collection of Hans Wilsdorf, the company’s founder and owner (see photo below). 
Two color pages were devoted to contemporary jewels and watches. The latter displays two products that are readily identifiable to modern day collectors – the Ref. 4240 full calendar wristwatch by Vacheron et Constantin and the Ref. 3372 Oyster Perpetual (“Bubbleback”) by Rolex (below). This brochure is number 49 of the 300 that made up the edition meant for special guests of the exhibition. The Journal Suisse d’Horlogerie also published 4’500 examples for the general public.

  
ITALIANO
Estate 1942: mentre il mondo era in Guerra, nella neutrale Svizzera Ginevra celebrava I 2000 anni dalla fondazione con una mostra organizzata presso l’Hôtel de Russie. Montres et Bijoux de Genève (Orologi e Gioielli di Ginevra) aveva lo scopo di far conoscere la maestria degli artigiani e dei fabbricanti locali attraverso l’esposizione di prodotti antichi e moderni.


Il Journal Suisse d’Horlogerie pubblicò un numero speciale riccamente illustrato, comprendente articoli scritti da dirigenti di Case ginevrine di primo piano come Patek Philippe, Vacheron Constantin e Jaeger-LeCoultre, che a Ginevra aveva l’ufficio commerciale. Vi appaiono inoltre contributi della scuola d’orologeria e dell’Osservatorio locale, nonché della Federazione orologiera svizzera. Stranamente per una Casa che attribuiva un ruolo importante alla comunicazione, Rolex non collaborò alla stesura dei testi, ma assicurò la propria presenza con la pubblicità (due pagine) e, significativamente, due pagine a colori con le immagini di splendidi orologi smaltati appartenenti alla collezione personale di Hans Wilsdorf, fondatore e proprietario dell’azienda (seconda foto dall'alto). Due pagine a colori sono dedicate alla produzione contemporanea di gioielli e orologi. Su quest’ultima appaiono due oggetti facilmente riconoscibili per gli appassionati di oggi (terza foto dall'alto): il calendario completo Ref. 4240 di Vacheron et Constantin e l'Oyster Perpetual (“Ovetto”) Ref. 3372 di Rolex. Questa brochure è la numero 49 della serie di 300 che componevano l’edizione destinata ai visitatori di riguardo della mostra. Il Journal Suisse d’Horlogerie ne pubblicò anche 4.500 copie per il pubblico.

 

Nessun commento:

Posta un commento