martedì 2 marzo 2021

Vintage timepieces - Omega Moon Phase (1983)


ITALIANO (scroll down for the English text)
Al momento del lancio sul mercato, questo esemplare apparentemente convenzionale era in realtà abbastanza insolito. Nei primi Anni 80, l’industria svizzera tentava di uscire dalla crisi provocata dalla concorrenza degli orologi economici al quarzo di produzione asiatica. Molti giudicavano superati gli orologi meccanici e perfino le Case più solide erano sull’orlo del fallimento. Omega tentò di invertire la tendenza creando questa versione automatica del classico calendario completo con fasi lunari. Presentato come serie limitata nel 1983, il modello ha caratteristiche che lo differenziano da buona parte della produzione contemporanea: il quadrante a due toni con scala esterna rialzata, i pulsanti incassati sui lati delle anse, il movimento rifinito con cura visibile attraverso il fondo cassa di vetro zaffiro.
Funzioni Ore, minuti, data, giorno, mese, fasi lunari.
Dimensioni Diametro 35 mm, spessore 9 mm.
Cassa Oro 18k, chiusa a pressione.
Movimento Calibro 715, automatico, diametro 25 mm, spessore 4,65 mm, 24 rubini, rotore centrale a carica bidirezionale, bilanciere monometallico anulare, spirale piana, dispositivo antiurto, regolato su 2 posizioni, 19.800 alternanze/ora.




ENGLISH
This seemingly conventional timepiece was in fact rather unusual at the time of its launch. In the early 1980s, the Swiss watchmaking industry was struggling to overcome the crisis caused by the competition of cheap quartz products from Asia. Mechanical watches were regarded by many as a thing of the past and the survival of even the soundest companies was at risk. In an attempt to turn the tide, Omega launched this self-winding version of the classic full calendar watch with moon-phase. Introduced as a limited series in 1983, it features a few details that set it apart from most of the contemporary production – the two-tone dial with raised outer scale, recessed pushers on the sides of the lugs, hand-finished movement visible through the sapphire case back
Functions Hours, minutes, date, day, month, moon phase.      
Size Diameter 35 mm, height 9 mm.
Case 18k gold, snap-on back.
Movement Caliber 715, self-winding, diameter 25 mm, height 4.65 mm, 24 jewels, central rotor winding in both directions, monometallic screwless balance, flat hairspring, shock absorber, adjusted to 2 positions, 19,800 vibrations per hour. 




lunedì 22 febbraio 2021

Novità - Marc&Darnò


La manifattura orologiera Marc&Darnò ha sede in Piemonte, tra le colline dell’astigiano. Una delle sue creazioni più recenti è un orologio con complicazioni astronomiche, interamente fatto a mano su una base ETA. Queste le funzioni: fasi lunari con un errore di un giorno ogni 10.053 anni; calendario annuale con indicazione della posizione della Terra rispetto allo Zodiaco; equazione del tempo (differenza fra il tempo civile e il tempo solare).

 

 

lunedì 15 febbraio 2021

The must-reads for watch lovers - The Museum Collection

ENGLISH (il video in italiano è qui sotto)
A book about the 100 timepieces making up the "perfect collection". History, technique, images. 360 color pages. English and Italian text. Appendixes about the one-of-a-kind watches and the vintage boxes.

Read more...

ITALIANO
Il libro sui 100 orologi che compongono la "collezione perfetta". 360 pagine a colori. La storia, la tecnica, le immagini. Testi in italiano e inglese. Appendici sugli esemplari "fuori serie" e sulle scatole vintage.

Continua a leggere...

lunedì 8 febbraio 2021

Bruxelles 1958

Il 17 aprile 1958 apriva i battenti l'Esposizione Universale e Internazionale di Bruxelles. Erano passati diciannove anni dall'edizione precedente. Un conflitto mondiale aveva distrutto buona parte dell'Europa, poi la ricostruzione aveva riportato ottimismo nonostante la guerra fredda. L'evento belga ebbe un impatto mediatico eccezionale e tentò di promuovere l'idea di un mondo nuovo, votato alla pace e al progresso.


L'industria orologiera rispose alla sfida. Furono lanciati orologi con un richiamo alla manifestazione, come il Technos con l'inconfondibile simbolo dell'Atomium.


Nel padiglione della Svizzera apparvero quattro giganteschi pannelli dipinti da Hans Erni e dedicati alla misura del tempo.


Eccone due riproduzioni parziali nelle immagini a colori: una è la copertina del numero speciale dedicato all'Esposizione dalla rivista La Suisse Horlogère.


Nella foto in bianco e nero si vede Hans Erni al lavoro, su una scala. Da molti anni, i pannelli sono esposti presso il Museo Internazionale dell'Orologeria, a La Chaux-de-Fonds.

 

lunedì 1 febbraio 2021

Vintage timepieces - Vacheron Constantin Automatic (late 1960s)


ITALIANO (scroll down for the English text)
Alla creazione di questo esemplare contribuirono quattro protagonisti della scena orologiera svizzera d’alta gamma. Il movimento fu progettato a metà degli Anni 60 da Audemars Piguet e Jaeger-LeCoultre, che si incaricò della fabbricazione vera e propria. Patek Philippe fornì il bilanciere Gyromax con masse di regolazione avvitabili al posto delle viti. Jaeger-LeCoultre fornì questo calibro anche al suo partner di antica data Vacheron Constantin. Questo modello presenta una decorazione elaborata, con la superficie del quadrante che replica il motivo della carrure, della lunetta e del bracciale integrato. Gli annunci pubblicati a pagina 64 (1968) e 113 (1977) di Watch Ads 1960-2000 presentano orologi quasi identici, a conferma del fatto che la Casa li considerava rappresentativi della sua collezione.


Funzioni Ore, minuti, data.
Dimensioni 31 x 31 mm, spessore 6 mm.
Cassa Oro 18k, chiusa a pressione.
Movimento Calibro 1121, automatico, diametro 28 mm, spessore 3,05 mm, 36 rubini, rotore centrale a carica bidirezionale con segmento esterno d’oro 21k, bilanciere Gyromax a inerzia variabile, spirale piana, dispositivo antiurto, regolato alle temperature e su 5 posizioni, 19.800 alternanze/ora.




ENGLISH
No less than four major players of the high-end Swiss watchmaking industry were involved in the creation of this timepiece. Its movement was designed in the mid-1960s by Audemars Piguet and Jaeger-LeCoultre, with the latter taking care of the actual manufacturing. Patek Philippe supplied the Gyromax balance wheel adjusted by means of turnable weights rather than screws. Jaeger-LeCoultre also granted use of this caliber to the long-time partner Vacheron Constantin. This model features a rather complex design, with the dial surface replicating the decoration pattern of the middle case, bezel and integrated bracelet. Nearly identical watches appear in the ads found at page 64 (1968) and 113 (1977) of Watch Ads1960-2000, suggesting that the brand regarded them as iconic of its collection.


Functions Hours, minutes, date.      
Size 31 x 31 mm, height 6 mm.
Case 18k gold, snap-on back.
Movement Caliber 1121, self-winding, diameter 28 mm, height 3.05 mm, 36 jewels, central rotor winding in both directions with 21k gold segment, Gyromax balance with adjusting weights, flat hairspring, shock absorber, adjusted to temperatures and 5 positions, 19,800 vibrations per hour.


martedì 26 gennaio 2021

Vintage ads - Cartier (1930s)

ENGLISH
This Cartier ad dating back to the mid-1930s mentions a new line of products whose reasonable prices are "meant for the present times". The reference being to the world economic crisis and its consequences on all classes of customers.
Interested in vintage watch ads? Please visit the page about Watch Ads - my two-volume pictorial history of communication and design in 20th Century watchmaking. 
You can download a 20-page preview from here.

ITALIANO
Questo annuncio Cartier degli Anni 30 è dedicato una nuova linea di prodotti i cui prezzi moderati sono stati "appositamente studiati per i tempi attuali". Il riferimento è alla crisi economica mondiale e alle sue conseguenze su tutte le categorie di clienti.
Ti piacciono le pubblicità d'epoca? Visita la pagina su Watch Ads, la mia storia illustrata in due volumi della comunicazione e del design nell'orologeria del Novecento.
Clicca qui per scaricare un'anteprima di 20 pagine.


 

giovedì 21 gennaio 2021

New releases – Speake-Marin London Chronograph Triple Date


This 30-piece limited edition pays tribute to a vintage movement from the 1950s – the Caliber Valjoux 88 with its column-wheel chronograph and full calendar (day, date, month, Moon phase). Housed in a 42 mm titanium case, the London chronograph features a three-dimensional dial with two floating black counters.

  

sabato 16 gennaio 2021

Vintage timepieces - Levrette Super-Compressor (1960s)

 
A fine and interesting diver's watch of the 1960s.
Check out our YouTube channel for more video clips about vintage watches and subscribe if you haven't already!
  

Orologi vintage - Levrette Super-Compressor (anni 60)


Un interessante subacqueo degli Anni 60.
Visita il nostro canale YouTube per guardare altri video sugli orologi vintage e iscriviti se non l'hai già fatto!

lunedì 11 gennaio 2021

Vintage press - Journal Suisse d'Horlogerie (1942)

ENGLISH (scroll down for the Italian text)
Summer 1942: while the world was at war, in neutral Switzerland Geneva celebrated the 2000th anniversary from its foundation with an exhibition held at the Hôtel de Russie. Montres et Bijoux de Genève (Watches and Jewels from Geneva) was meant to showcase the craftmanship of local artisans and manufacturers through a display of old and new products.


The Journal Suisse d’Horlogerie published a richly illustrated brochure featuring articles written by executives of such prominent Geneva companies as Patek Philippe, Vacheron Constantin and Jaeger-LeCoultre - the latter's sales offices were based in Geneva. The texts also included contributions by the local watchmaking school and Observatory, as well as the Swiss Watchmaking Federation. Unexpectedly for a brand that highly valued the benefits of communication, Rolex was not among the contributors, but ensured its presence through two ads and, significantly, two color pages featuring lavishly enameled watches from the personal collection of Hans Wilsdorf, the company’s founder and owner (see photo below). 
Two color pages were devoted to contemporary jewels and watches. The latter displays two products that are readily identifiable to modern day collectors – the Ref. 4240 full calendar wristwatch by Vacheron et Constantin and the Ref. 3372 Oyster Perpetual (“Bubbleback”) by Rolex (below). This brochure is number 49 of the 300 that made up the edition meant for special guests of the exhibition. The Journal Suisse d’Horlogerie also published 4’500 examples for the general public.

  
ITALIANO
Estate 1942: mentre il mondo era in Guerra, nella neutrale Svizzera Ginevra celebrava I 2000 anni dalla fondazione con una mostra organizzata presso l’Hôtel de Russie. Montres et Bijoux de Genève (Orologi e Gioielli di Ginevra) aveva lo scopo di far conoscere la maestria degli artigiani e dei fabbricanti locali attraverso l’esposizione di prodotti antichi e moderni.


Il Journal Suisse d’Horlogerie pubblicò un numero speciale riccamente illustrato, comprendente articoli scritti da dirigenti di Case ginevrine di primo piano come Patek Philippe, Vacheron Constantin e Jaeger-LeCoultre, che a Ginevra aveva l’ufficio commerciale. Vi appaiono inoltre contributi della scuola d’orologeria e dell’Osservatorio locale, nonché della Federazione orologiera svizzera. Stranamente per una Casa che attribuiva un ruolo importante alla comunicazione, Rolex non collaborò alla stesura dei testi, ma assicurò la propria presenza con la pubblicità (due pagine) e, significativamente, due pagine a colori con le immagini di splendidi orologi smaltati appartenenti alla collezione personale di Hans Wilsdorf, fondatore e proprietario dell’azienda (seconda foto dall'alto). Due pagine a colori sono dedicate alla produzione contemporanea di gioielli e orologi. Su quest’ultima appaiono due oggetti facilmente riconoscibili per gli appassionati di oggi (terza foto dall'alto): il calendario completo Ref. 4240 di Vacheron et Constantin e l'Oyster Perpetual (“Ovetto”) Ref. 3372 di Rolex. Questa brochure è la numero 49 della serie di 300 che componevano l’edizione destinata ai visitatori di riguardo della mostra. Il Journal Suisse d’Horlogerie ne pubblicò anche 4.500 copie per il pubblico.

 

mercoledì 6 gennaio 2021

New releases – Ateliers DeMonaco Admiral Chronographe Flyback Stradivari

Produced in partnership with the architect and designer Luca Stradivari, this chronograph features a 42 mm case with an open back allowing the dMC-760 calibre to be seen. The flyback module has only 96 parts, making it one of the most efficient as well as one of the most affordable. There are four limited edition models available: one steel model limited to 88 pieces and 36 in 18 carat gold, including: 12 white gold, 12 yellow gold and 12 rose gold.