lunedì 28 dicembre 2020

Vintage timepieces - Universal Genève Uni-Compax (1950)


ITALIANO 
A partire dal 1940, l’Uni-Compax sostituì progessivamente il Compur nel catalogo della Casa. Questo esemplare sovradimensionato risale al 1950 ed è equipaggiato con uno dei movimenti forniti da Martel Watch, società controllata da Universal dal 1936. Nel 1955 la Casa di Ginevra creò il proprio impianto industriale e abbandonò la collaborazione con Martel Watch, che fu acquisita da Zenith nel 1959.
Funzioni Ore, minuti, secondi, cronografo con contatore a 45 minuti. 
Dimensioni Diametro 37 mm,  spessore 12 mm. 
Cassa Oro rosa 18 carati, fondo chiuso a pressione. 
Movimento Calibro 285, carica manuale, diametro 31,7 mm, spessore 6,05 mm, 17 rubini, bilanciere monometallico a viti, spirale Breguet, 18.000 alternanze/ora.
 

ENGLISH
Starting from 1940, the Uni-Compax progressively replaced the Compur in the brand’s catalogue. This oversize piece dating back to 1950 is fitted with one of the calibers supplied by Martel Watch, a subsidiary of the Geneva company since 1936. In 1955 Universal created its own industrial plant and ceased its cooperation with Martel, which was taken over by Zenith in 1959.
Functions Hours, minutes, small seconds, chronograph with 45-minute register.
Size Diameter 37 mm,  thickness 12 mm.
Case 18k pink gold, snap-on back.
Movement Calibre 285, diameter 31.7 mm, height 6.05 mm, 17 jewels, monometallic screw balance, Breguet hairspring, 18,000 vibrations per hour.



lunedì 21 dicembre 2020

Vintage ad - Girard-Perregaux (1975)

This ad dates back to 1975, the year Girard-Perregaux launched its LED digital watch - "an uncommon new timepiece". "For the first time, digital design matches digital technology", claims the copy.
Do you like vintage watch ads? Please visit the page about Watch Ads, the two-volume pictorial history of communication and design in 20th Century watchmaking. 
Click here to watch the video clip about Watch Ads. 
Click here to display and download a 20-page preview of Volume 1.
  
 
Annuncio del 1975, anno in cui Girard-Perregaux lanciò il suo orologio digitale LED: "una novità fuori dal comune". "Per la prima volta lo stile digitale è all'altezza della tecnologia digitale", dichiara il testo.
Ti piacciono le pubblicità d'epoca? Visita la pagina su Watch Ads, la storia illustrata in due volumi della comunicazione e del design nell'orologeria del Novecento.
Clicca qui per guardare il video su Watch Books.  
Clicca qui per visualizzare e scaricare un'anteprima di 20 pagine del Volume 1.

 

martedì 15 dicembre 2020

New releases - AlpinerX Alive

The features of the new Swiss Made smartwatch by Alpina include GPS, the heart rate monitoring, a chronograh and a personalised training programme. Developed internally, the AL-284 movement is equipped with a rechargeable battery and offers an average seven days’ autonomy depending on usage. A choice is available between rubber and topstitched calfskin straps, and between bidirectional bezels in black PVD coated steel or natural steel. The 45 mm fibreglass case is water-resistant to 100 metres.

   

mercoledì 9 dicembre 2020

Vintage timepieces - Jaeger LeCoultre (1982)

Timepiece manufactured by Jaeger-LeCoultre in 1982 by assembling parts dating back to the 1940s. In the background: a page from a 1949 catalog.


Orologio fabbricato da Jaeger-LeCoultre nel 1982, assemblando pezzi originali degli Anni 40. Sullo sfondo: pagina da un catalogo del 1949.

martedì 1 dicembre 2020

New releases - IWC Yacht Club Chronograph Edition “Orlebar Brown”


This nautical chronograph celebrates the watchmaker’s partnership with Orlebar Brown, the British resort wear and lifestyle brand. Worn on a blue rubber strap with textile inlay, the timepiece features a water resistance of 6 bar. The IWC-manufactured calibre 89361 with flyback function displays the measured hours and minutes together on a subdial at 12 o’clock and has a power reserve of 68 hours. The co-branded side-fastener buckle features white and red colour accents, which are often used in Orlebar Brown’s product range.

 

giovedì 26 novembre 2020

Vintage timepieces - Longines Conquest (1960s)


 
ITALIANO (scroll down for the English text) 
Fabbricato nei primi Anni 60, questo Conquest è equipaggiato con un movimento di manifattura appartenente alla quarta generazione degli automatici Longines. Al contrario dei predecessori, il calibro di base poteva ospitare l’indicazione della riserva di carica, e in questo caso era designato come Calibro 294. L’autonomia residua è indicata per mezzo di un anello graduato che ruota in senso orario e di un disco centrale che ruota in senso antiorario. La sigla LXV sul ponte del bilanciere, insieme con la lunetta, le anse e la carrure placcate oro, indicano che questo esemplare era destinato al mercato americano.  
Funzioni Ore, minuti, secondi, data, riserva di carica.
Dimensioni Diametro 35 mm, spessore 11 mm.
Cassa Placcata oro, fondo d’acciaio chiuso a vite.
Movimento Calibro 294, automatico, diametro 25,6 mm, spessore 6 mm, 24 rubini, rotore centrale a carica bidirezionale, bilanciere monometallico a viti, spirale piana, dispositivo antiurto, 19.800 alternanze/ora.



ENGLISH
Made in the early 1960s, this Conquest is fitted with an in-house movement belonging to the 4th generation of Longines automatic watches. Unlike its predecessors, the base caliber could be fitted with a running reserve indication. It was subsequently designated as Caliber 294. The remaining autonomy is displayed by a rotating scale ring running clockwise and a central disc running counter-clockwise. The acronym LXW on the balance bridge, along with the gold-plated bezel, lugs and middle case suggest that this timepiece was meant for the U.S. market.
Functions Hours, minutes, seconds, date, running reserve indication.  
Size Diameter 35 mm, height 11 mm.
Case Gold-plated, stainless steel screw-down back.
Movement Caliber 294, self-winding, diameter 25.6 mm, height 6 mm, 24 jewels, central rotor winding in both directions, monometallic screw balance, flat hairspring, shock absorber, 19,800 vibrations per hour.

giovedì 19 novembre 2020

Grand Prix d'Horlogerie de Genève 2020


The 2020 prize list of the Grand Prix d’Horlogerie de Genève (GPHG) was unveiled on Thursday November 12. The Jury and the new GPHG Academy handed out 19 prizes and awarded the “Aiguille d’Or” Grand Prix to Piaget for the Altiplano Ultimate Concept watch. The Special Jury Prize went to Antoine Simonin, an influential player on the watchmaking scene.

PRIZE LIST

“Aiguille d’Or” Grand Prix: Piaget, Altiplano Ultimate Concept

Ladies’ Watch Prize: Bovet 1822, Miss Audrey

Ladies’ Complication Watch Prize: Charles Girardier, Tourbillon Signature Mystérieuse « fleur de sel »

Men’s Watch Prize: Voutilainen, 28SC

 

Men’s Complication Watch Prize: Greubel Forsey, Hand Made 1

 

Iconic Watch Prize: Bulgari, Aluminium Chronograph 

Chronometry Watch Prize: Chronométrie Ferdinand Berthoud, FB 2RE.2

Calendar and Astronomy Watch Prize: Vacheron Constantin, Overseas Perpetual Calendar Ultra-Thin Skeleton

Mechanical Exception Prize: Bovet 1822, Récital 26 Brainstorm Chapter 2

Chronograph Watch Prize: H. Moser & Cie, Streamliner Flyback Chronograph Automatic

 

Diver’s Watch Prize: Breitling, Superocean Automatic 48 Boutique Edition 

Jewellery Watch Prize: Van Cleef & Arpels, Frivole Secrète watch

Artistic Crafts Watch Prize: Van Cleef & Arpels, Lady Arpels Soleil Féerique

“Petite Aiguille” Prize: Breitling, Superocean Heritage '57 Limited Edition II

Challenge Watch Prize: Tudor, Black Bay Fifty-Eight

 

Innovation Prize: Parmigiani Fleurier, Hijri Perpetual Calendar 

Audacity Prize: H. Moser & Cie, Endeavour Cylindrical Tourbillon H. Moser X MB&F

Horological Revelation Prize: Petermann Bédat, Dead beat second

Special Jury Prize: Antoine Simonin, watchmaker, teacher, editor and former director of the WOSTEP Foundation

 

lunedì 16 novembre 2020

Le letture per chi non si accontenta del web - Rolex dalla A alla Z

Il passato e il presente di Rolex in ventisei capitoli, uno per ogni lettera dell'alfabeto. Clicca qui per i dettagli sui contenuti. 

256 pagine a colori, € 120,00 (CHF 160.-). ISBN 978-2-9700519-1-6
Clicca qui per visualizzare e scaricare un'anteprima di Rolex dalla A alla Z in formato PDF.
Clicca qui per acquistare il libro.


giovedì 12 novembre 2020

Vintage tools - The hairspring counter


ENGLISH
This 1950s ad by Vacheron & Constantin features a hairspring counter as an icon of their "beautiful precision". This tool enables the expert watchmaker to adjust an hairspring by visually comparing it with a master balance vibrating at a set frequency. The set of jaws is designed to hold a hairspring that is fitted to a balance wheel. A lever under the base rotates the tool in order to get the master balance and attached balance oscillating. The aim is to get both balances oscillating in sync for at least 20 seconds, which in turn shows they are both vibrating at the same frequency. 


ITALIANO  
Pubblicato negli Anni 50, questo annuncio di Vacheron & Constantin (foto in alto) sceglie un contatore di oscillazioni come icona della sua "Bella precisione". Lo strumento permette all'orologiaio esperto di regolare una spirale confrontandola visivamente con un bilanciere campione che oscilla a una frequenza definita. La pinza che sporge dal braccio dello strumento trattiene una spirale collegata a un bilanciere. Premendo la leva visibile si mettono in movimento il bilanciere campione e quello da regolare. Lo scopo è farli oscillare entrambi per almeno 20 secondi, in modo da verificare se la frequenza è la stessa.

venerdì 6 novembre 2020

Vintage ads - Longines (1939)

ENGLISH
"Patented waterproof watch - Antishock device - Unbreakable crystal". This ad dating back to 1939 hints to more than just all-weather timepieces. The military-looking aircraft seen on the background is a reminder of the difficult times ahead, as Europe is on the verge of war. The chronograph on the left is equipped with the caliber 13ZN. The watch on the right looks very much like a number of timepieces supplied to the armies.
Do you like vintage watch ads? Please visit the page about Watch Ads, my two-volume pictorial history of communication and design in 20th Century watchmaking.
Click here to watch the video clip about Watch Ads.
Click here to display and download a 20-page preview of Volume 1.

ITALIANO 
"Orologio impermeabile brevettato - Dispositivo antiurti - vetro infrangibile". Questo annuncio del 1939 non allude solo a orologi in grado di affrontare le intemperie. L'aereo di aspetto militare sullo sfondo ricorda che l'Europa sta vivendo tempi difficili ed è sull'orlo della guerra. Il cronografo sulla sinistra è equipaggiato con il calibro 13ZN. L'esemplare sulla destra è molto simile a quelli forniti a numerosi eserciti.
Ti piacciono le pubblicità d'epoca? Visita la pagina su Watch Ads, la mia storia illustrata in due volumi della comunicazione e del design nell'orologeria del Novecento.
Clicca qui per guardare il video su Watch Books.  
Clicca qui per visualizzare e scaricare un'anteprima di 20 pagine del Volume 1.

 

martedì 3 novembre 2020

Novità - Ferdinand Berthoud Chronomètre FB 2RE

La Casa di Fleurier partecipa al Grand Prix d’Horlogerie de Genève (GPHG), categoria “cronometria”, con un orologio di precisione dotato di remontoir d’égalité. ll dispositivo, insieme con la coppia fuso-catena e il bilanciere a inerzia variabile, ha lo scopo di fornire la massima regolarità alla distribuzione dell’energia proveniente dalla molla del bariletto. Le agenzie ufficiali di controllo (COSC) e il Fleuritest di Fleurier ne hanno certificato le prestazioni: 0,5 secondi di scarto in 24 ore, con differenze quasi impercettibili tra i momenti della giornata.


 

lunedì 2 novembre 2020

Fred


Strana coincidenza. Nel giorno in cui un politico ci ricorda che gli anziani “non sono indispensabili allo sforzo produttivo del Paese”, la morte di un ultranovantenne inglese mi colpisce come un pugno nello stomaco. Si chiamava Fred Glover e in questa foto è ritratto insieme con me all’ingresso del Museo della Batteria di Merville (Normandia, Francia). Fred era uno degli ospiti immancabili, forse il più amato, delle celebrazioni che si tenevano tutti gli anni e – spero – riprenderanno dopo l’annullamento forzato del 2020. Ospite d’onore come gli altri veterani che compivano la traversata della Manica, intorno al 6 giugno, per ricordare un altro 6 giugno. Nel 1944 Fred era uno delle centinaia di paracadutisti ventenni, stipati dentro aerei e alianti, che si preparavano a saltare letteralmente nel buio, in territorio nemico, apripista di un’invasione passata alla storia con il nome di D-Day. Il racconto delle sue vicissitudini è qui.
In seguito, i suoi viaggi in Francia sono cambiati. Ad attenderlo non erano più la contraerea e le mitragliatrici pesanti ma l’affetto e la gratitudine di chi faceva la coda per scambiare due parole con lui e con gli altri Padri – poi Nonni – della Libertà. Queste attenzioni gli piacevano e lui faceva di tutto per meritarle. Disponibile, sorridente, simpatico e soprattutto modesto come solo i veri grandi sanno essere.
La foto fu scattata dopo che gli avevo parlato del mio progetto: un romanzo ispirato all’operazione in cui molti dei suoi commilitoni trovarono la morte. Ero preoccupato. Come affrontare l’argomento, visto che non mi conosceva? Come avrebbe giudicato l’idea del passaggio dalla realtà alla narrativa? L’avrebbe trovata offensiva? Lo seguii dentro un tendone allestito per la vendita di cappellini, magliette, portachiavi e altri souvenirs, fonte di finanziamento indispensabile per il Museo. Lo osservai mentre contemplava una scatola di soldatini. Stavo finalmente per rivolgergli la parola quando lo avvicinò una ragazza. Ecco una che ha più coraggio di me, pensai. Mi sbagliavo. Dopo i saluti la ragazza ammutolì e Fred, abituato com’era alle raffiche di domande dei visitatori, sembrò perplesso. “Mi voleva dire qualcosa?”, chiese dopo qualche secondo di silenzio. E lei, abbassando lo sguardo: “No. Solo ringraziarla di avermi stretto la mano”.
Quando si allontanò mi feci avanti. Fred fu gentile, raccomandandomi solo di rispettare la verità storica. Lo rassicurai. Ero lì per quello. Dopo aver studiato i libri volevo visitare i luoghi e incontrare chi, come lui, era presente.
L’ho incontrato diverse volte, negli anni successivi, ma faticavo a conversare con lui. Un po’ per timidezza ma soprattutto per una forma di timore reverenziale. Le interviste ai numeri 1 dello sport non mi hanno mai creato problemi. In fondo sono solo giovani di talento, più o meno intelligenti o viziati. Fred rappresentava la Storia, la Libertà, il Coraggio. Era difficile trattarlo come uno qualunque.
La sua stretta di mano rimarrà tra i ricordi più importanti del sottoscritto e, ne sono certo, di quella ragazza francese. Addio Fred. E soprattutto: grazie.
 
 

venerdì 30 ottobre 2020

Vintage timepieces - Citizen Chronograph (1970s)


ENGLISH  
Introduced in 1970, the Citizen Automatic Chronographs hit the shelves one year after the models by Seiko, its main competitor on the Japanese and international market. Both manufacturers chose the vertical clutch rather than the horizontal clutch used by conventional Swiss chronographs. The latter consists of at least three toothed wheels, while the Japanese solution does not require any additional transmission systems, thus lowering wear associated with friction. Unlike the Seiko movements, the Citizen 8100A Caliber features the manual winding function. At the time of release, it was the world’s flattest self-winding chronograph. The record stayed unbeaten until 1987.
Functions Hours, minutes, seconds, day, date, flyback chronograph, 30-minute register.
Size 43 x 37 mm, height 12 mm.
Case Black-coated metal, screw-down back.
Movement Caliber 8100A, self-winding, diameter 27 mm, height 5.8 mm, 23 jewels, central rotor winding in both directions, monometallic screwless balance, flat hairspring, shock absorber, 28,800 vibrations per hour. 
 

ITALIANO

Presentati nel 1970, i cronografi automatici Citizen arrivarono nei negozi un anno dopo quelli prodotti da Seiko, principale concorrente sui mercati giapponese e internazionale. Entrambi i fabbricanti preferirono l’innesto verticale all’innesto orizzontale adottato dai cronografi svizzeri convenzionali. Quest’ultimo consiste di almeno tre ruote dentate, mentre i brevetti giapponesi non richiedono sistemi di trasmissione aggiuntivi e limitano così l’usura dovuta agli attriti. Al contrario dei movimenti Seiko, il Citizen 8100A possiede la funzione di carica manuale. All’epoca del lancio, era il movimento cronografico automatico più sottile del mondo: un record imbattuto fino al 1987. 
Funzioni Ore, minuti, secondi, giorno, data, cronografo flyback, contatore a 30 minuti.
Dimensioni 43 x 37 mm, spessore 12 mm.
Cassa Metallo con rivestimento nero, fondo d’acciaio chiuso a vite.
Movimento Calibro 8100A, automatico, diametro 27 mm, spessore 5,8 mm, 23 rubini, rotore centrale a carica bidirezionale, bilanciere monometallico anulare, spirale piana, dispositivo antiurto, 28.800 alternanze/ora.
 
 

lunedì 26 ottobre 2020

Vintage Press - Journal Suisse d'Horlogerie (1935)


ENGLISH
Here (picture below) is how the Swiss Watchmaking Magazine (Journal Suisse d'Horlogerie) presented new models back in the 1930s. Two of these watches are sought-after items by modern day collectors. The Oyster Royal features a case that went on to become a Rolex signature design. The LeCoultre "day-date" is the first of a successful series of calendar watches by the brand. Spécialités Horlogères was the Swiss distributor of LeCoultre watches.



ITALIANO
Ecco (foto sopra) come la Rivista Svizzera dell'Orologeria (Journal Suisse d'Horlogerie) presentava le novità negli Anni 30. I collezionisti di oggi apprezzano molto due di questi orologi. L'Oyster Royal ha una cassa che sarebbe diventata emblematica della produzione Rolex. Il "day-date" LeCoultre è il primo di una serie di orologi con calendario della Casa. Spécialités Horlogères era il distributore svizzero degli orologi LeCoultre.

 

giovedì 22 ottobre 2020

Vintage timepieces - Omega Seamaster 120 (1960s)



ENGLISH
Launched in 1966, the Seamaster 120 was the small brother of the Seamaster 300, in that it offered a thinner and less extreme alternative to the growing public of diver watches lovers. The model was available in two versions: manual winding without date and Automatic with date.


Reference ST135.027 
Functions Hours, minutes, seconds. 
Size Diametre 36 mm, thickness 9 mm. 
Case Stainless steel, screw-down back. 
Movement Calibre 601, manual winding, 27.9 mm, 17 jewels, screwless Glucydur balance, flat hairspring, Incabloc shock absorber, 19,800 vibrations per hour.


ITALIANO 
Lanciato nel 1966, il Seamaster 120 era il fratello minore del Seamaster 300, nel senso che offriva un'alternativa più sottile e meno "estrema" al pubblico crescente degli appassionati di orologi subacquei. Il modello era disponibile in due versioni: a carica manuale senza data e automatico con data.


Referenza ST 135.027 
Funzioni Ore, minuti, secondi. 
Misure Diametro 36 mm, spessore 9 mm. 
Cassa Acciaio, fondo chiuso a vite.
Movimento Calibro 601, carica manuale, 27,9 mm, 17 rubini, bilanciere Glucydur senza viti, spirale piana, antiurto Incabloc, 19.800 alternanze/ora.


The picture above shows this same watch above the page of the 1967 Omega catalog featuring the Seamaster 120 collection.
La foto sopra mostra questo stesso orologio appoggiato sulla pagina del catalogo Omega del 1967 che presenta la collezione Seamaster 120. 
    

domenica 18 ottobre 2020

Novità - Memphis Belle Predator Heritage Black Sea

 

Prossimo al debutto, il modello avrà una cassa di bronzo annerita chimicamente e un movimento manuale sviluppato a Grenchen (Svizzera) partendo dall’Unitas 6497-2. Le differenze rispetto alla meccanica originale sono numerose: i ponti separati, la funzione d’arresto del bilanciere a corona estratta, la regolazione a collo di cigno, il rivestimento PVD nero, la decorazione a côtes de Genève curve, il bilanciere con bracci ricurvi riconducibile a un brevetto di Einstein. Il quadrante riporterà il logo della X Flottiglia M.A.S. e una decorazione ispirata alle sue imprese.

 

 

mercoledì 14 ottobre 2020

Vintage ads - Cortébert (1939)

ENGLISH (il testo italiano è in fondo alla pagina) 
"Art and technology". Based in the namesake village of the Bern Canton, Cortébert designed and manufactured the movements of its own timepieces. The case of this one features fancy hooded lugs.
Do you like vintage watch ads? Visit the page about Watch Ads, my two-volume pictorial history of communication and design in 20th Century watchmaking. You can also watch the video about the publication and download a 20-page preview of Volume 1.
The vintage ads presented in this Blog are not featured in the Watch Ads books.



ITALIANO
 
“Arte e tecnica". Attiva nell'omonima località del Canton Berna, Cortébert era una manifattura che progettava e fabbricava i movimenti dei suoi orologi. La cassa di questo esemplare si caratterizza per le elaborate anse "coperte".
Ti piacciono le pubblicità d'epoca? Visita la pagina su Watch Ads, la mia storia illustrata in due volumi della comunicazione e del design nell'orologeria del Novecento. Guarda il video sull'opera e scarica l'anteprima di 20 pagine del Volume 1.  
Gli annunci pubblicitari d'epoca che vedi in questo Blog non sono presentati nei volumi Watch Ads.